F1 | Wolff, cena a Baku con Briatore: “Non abbiamo parlato di Alonso in Mercedes”

"Fernando è un pilota coraggioso, molto completo, ma il suo passato burrascoso con Hamilton svolge un ruolo determinante nelle scelte del team"

F1 | Wolff, cena a Baku con Briatore: “Non abbiamo parlato di Alonso in Mercedes”

E stata solo un’illusione, almeno per il momento. Nonostante una cena organizzata a Baku, in occasione del weekend del GP dell’Azerbaijan, tra Toto Wolff e Flavio Briatore i due non hanno “parlato di un possibile arrivo di Alonso in Mercedes”. Tutti sappiamo del grande rapporto professionale e personale tra lo spagnolo e Briatore, tutti conosciamo le difficoltà della McLaren in questo periodo, e tutti avremmo potuto pensare a un incontro probabilmente importante per il futuro dell’asturiano. Ma così, al momento, sembra non essere.

“Se vai a cena con Flavio Briatore, è chiaro che parli anche di Alonso”, ha detto Wolff a PA Sport, “ma siamo molto contenti dei nostri attuali piloti. Non c’è dubbio, non abbiamo parlato dell’arrivo di Fernando in Mercedes”, ha continuato. La situazione per il 2018 è ancora da definirsi, ma ora non è il momento di pensare già alla prossima stagione: “Ad ora non ci sono motivi per cui non dovremmo continuare con Bottas, ma vogliamo solo darci il tempo di vedere come la stagione proseguirà”, ha specificato Toto Wolff, cercando di comunicare la grande fiducia che in questo momento il team ripone nei confronti del finlandese.

Nel frattempo, in un’intervista separata con Sky Sports, Wolff ha parlato della sua grande ammirazione per Alonso, ma ammette che la sua storia e il suo passato burrascoso con Hamilton svolgono un ruolo determinante nelle scelte della Mercedes: “Fernando è un pilota coraggioso, molto completo, ma devi vedere la scena all’interno delle circostanze generali – nella storia della Mercedes, nella squadra, con Lewis Hamilton. È importante capire come i piloti lavorano insieme, come sviluppano e lavorano sulla vettura per andare più veloci”, ha concluso l’austriaco.

Fabiola Granier

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati