F1 | Williams, George Russell ammette: “Gara non facile”

Il team di Grove lascia la Turchia senza conquistare alcun punto

F1 | Williams, George Russell ammette: “Gara non facile”

La Williams lascia la Turchia con zero punti all’attivo. George Russell e Nicholas Latifi non erano già riusciti a sfruttare le condizioni della pista durante la qualifica, dove l’inglese è riuscito a mettersi solo in tredicesima posizione, mentre Latifi si è fermato in Q1. La pioggia caduta durante la notte e la mattina sull’Istanbul Park ha forzato tutti a scendere in pista con gomma intermedia: scegliere quando e se fermarsi è stata la domanda del giorno, e così anche per gli ingegneri al muretto Williams. Purtroppo Russell non è riuscito a trovare il giusto ritmo, come ha raccontato nel post-gara.

E’ stata decisamente una gara non facile – ha ammesso l’inglese – i primi dieci giri sono andati bene, ma appena le intermedie hanno cominciato a consumarsi sulla traiettoria asciutta è diventato tutto incredibilmente difficile. Le condizioni erano uniche nel loro genere nonostante la traiettoria sembrasse asciugarsi, ma la copertura di nuvole e le basse temperature non ci hanno permesso di montare le slick. Di sicuro oggi abbiamo imparato qualcosa, anche se non avevamo il passo sperato, credo sia stato molto difficile per tutti“.

Latifi non aiuta, invece, la sua campagna con un testa coda nel giro iniziale: il canadese perde così diversi secondi, e resta costantemente nelle retrovie per tutta la gara.

La mia gara è finita quando sono andato in testacoda nel giro iniziale e da li in poi ero troppo indietro per recuperare su quelli davanti. Ho perso anche molto tempo nel cercare di sorpassare le due Haas di Mick Schumacher e Nikita Mazepin – ha spiegato Nicholas – in ogni caso, è stato il mio primo intero Gran Premio sulla pioggia ed è stata una bella esperienza. Ovviamente, non è il risultato che ci aspettavamo, ma a tratti il nostro passo è stato buono. Ho cercato di recuperare il tempo perso, ma in condizioni del genere devi essere molto attento su come spingi. E’ parte dell’apprendimento, per cui ci sono dei lati positivi oggi, ma è frustranti perché speri sempre in un buon risultato“.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati