F1 | Williams, foratura per Russell e Latifi negli ultimi giri in Qatar

Il team di Grove ha provato, senza successo, a finire la gara con una sola sosta

F1 | Williams, foratura per Russell e Latifi negli ultimi giri in Qatar

Ci hanno provato Russell e Latifi, a voler fare una sola sosta nel Gran Premio del Qatar, ma alla fine sia l’anteriore sinistra del britannico che quella del compagno di squadra hanno avuto una foratura a pochi giri dal termine e quasi in simultanea. George è riuscito a rientrare ai box e concludere la gara, mentre il canadese, non avendo alcuna avvisaglia del cedimento della sua gomma, è stato costretto al ritiro avendo forato praticamente all’ultima curva e ben oltre l’entrata dei box.

“Oggi abbiamo adottato per una strategia aggressiva, stavamo cercando di allungare l’ultimo stint il più a lungo possibile – ha ammesso Russell. Con tutte quelle curve a destra ad alta velocità, le gomme sarebbero state sempre al limite, ma dovevamo spingere per lottare con le Alfa Romeo. Purtroppo l’anteriore sinistra ha ceduto a pochi giri dalla fine, è stato un peccato che la nostra gara sia finita così, ma non avevamo nulla da perdere, visto che i nostri rivali diretti non hanno ottenuto punti”.

“Abbiamo cercato di far funzionare la strategia a una sosta, sapendo che saremmo arrivati al limite con le gomme – ha dichiarato Latifi. La cosa sorprendente è che non avevo minimamente alcun preavviso di foratura, quindi non sono riuscito ad entrare ai box in tempo. Pur sapendo del problema avuto da George, pensavo che sarei riuscito a concludere la gara perché non avevo alcun problema. La strategia secondo me era quella giusta, perché eravamo davanti alle Alfa Romeo e non potevamo fare di più. Peccato che non sia andata a buon fine, ma la macchina si è comportata bene su questo circuito”.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati