F1 | Vettel alla sua ultima Monza da pilota Ferrari: “Rende ancora più emozionante questa gara”

"Voglio scendere dalla Ferrari con la consapevolezza di non aver lasciato nulla di intentato", ha ammesso il quattro volte campione del mondo

In carriera Vettel ha ottenuto tre vittorie nel GP d'Italia, ma mai da pilota Ferrari
F1 | Vettel alla sua ultima Monza da pilota Ferrari: “Rende ancora più emozionante questa gara”

Quella che si svolgerà domenica non sarà una gara come le altre per Sebastian Vettel. Il tedesco infatti disputerà la sua ultima Monza con la tuta della Ferrari, non potendo neanche contare sul sostegno dei tifosi a causa delle restrizioni – come avvenuto nei precedenti GP – dovute al Covid-19.

Domenica a causa dei limiti tecnici palesati finora in pista dalla SF1000, emersi nettamente nella trasferta di Spa, l’alfiere della Rossa – così come il compagno di squadra Charles Leclerc – non potrà ambire a un piazzamento di rilievo. In carriera Vettel ha ottenuto tre vittorie nel Tempio della velocità, ma nessuna di queste con la Ferrari.

Monza ha sempre avuto un posto speciale nel mio cuore, perché è qui che nel 2008 ho conquistato la prima vittoria, su una vettura a motore Ferrari (la Scuderia Toro Rosso, ndr), ed è qui che tante volte ho sentito l’abbraccio dei tifosi – ha dichiarato Seb -. Sarà triste non poter contare su di loro in tribuna, specialmente dal momento che in questa stagione stiamo facendo fatica. Per quanto ci riguarda faremo tutto il possibile per massimizzare la performance della vettura. Ci piacerebbe regalare un sorriso ai nostri supporter”.

Vettel poi, parlando della sua ultima Monza vestito di rosso, ha aggiunto: “Sapere che questo è l’ultimo anno con la squadra rende ancora più emozionante questa gara. Forse non potremo lottare per la vittoria ma sarà comunque importante poter dire di aver fatto di tutto per ottenere il miglior risultato. È l’obiettivo che mi sono posto per questa stagione: voglio scendere dalla Ferrari con la consapevolezza di non aver lasciato nulla di intentato”.

Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati