F1 | Verstappen: “Sono stato buttato fuori, non c’è molto altro da aggiungere”

"Oggi tutto ha funzionato bene; fino a quel momento"

F1 | Verstappen: “Sono stato buttato fuori, non c’è molto altro da aggiungere”

Non le manda a dire Max Verstappen a conclusione di quella che poteva essere una nuova bella vittoria per il pilota Red Bull, e che si è invece tramutata in un secondo posto sul podio del GP del Brasile. L’olandese, eletto “driver of the day”, è stato protagonista di una corsa pazzesca, che ha condotto da leader fino a una ventina di giri dal traguardo, prima di incappare nella Force India di Ocon. Ecco le forti parole di Max a fine gara.

“Non credo ci sia molto da dire, sono stata buttato fuori da un idiota che per giunta era anche doppiato. Credo sia abbastanza chiaro quale sia il mio punto di vista dato che lui ha avuto la penalità, quindi non c’è molto altro da aggiungere. Lui era un doppiato che è andato addosso a chi sta davanti. Se ho esagerato a spintonarlo a fine gara? È facile dirlo quando non sei tu a gareggiare, ma credo che tutti siamo agitati e appassionati in queste situazioni”.


“La macchina oggi è andata comunque bene in gara, e tutto ha funzionato bene fino a quel momento”.

F1 | Verstappen: “Sono stato buttato fuori, non c’è molto altro da aggiungere”
1.3 (25.71%) 28 votes
Leggi altri articoli in Interviste

Lascia un commento

4 commenti
  1. Roby Bad

    11 novembre 2018 at 22:12

    Non sono un estimatore di Versbatten
    Ma oggi tanto di cappello
    E ha pienamente ragione a essere incaxxato

  2. Zac

    11 novembre 2018 at 22:50

    Ha eseguito la stessa manovra su SV5 in Giappone, ma stavolta ci ha rimesso.
    Guida come se non ci sia nessuno in pista, e quando trovi uno che non ha niente da perdere, e con dei precedenti…
    Dovrebbe recitare il Confiteor: “Mea MAXima culpa”.

    • Roby Bad

      11 novembre 2018 at 23:18

      Ok
      Sui precedenti non discuto
      Lo chiamo Versbatten infatti
      Ma stavolta era in testa alla gara e MercedesOcon era doppiato di un giro
      In pratica non doveva neppure esserci

  3. Magu

    12 novembre 2018 at 08:49

    Non aveva torto con Vettel non ne ha con Ocon..se poi le simpatie o le antipatie rendono ciechi è un altro discorso…ma dal gp di Monaco in poi Max ha corso alla grande e in crescendo quasi sempre davanti a Ricciardo

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati