F1 | Robert Kubica: “Molti hanno dei dubbi, ma se sono qui è perché so di potercela fare”

Claire Williams: "Ho passato tanto tempo con lui quest'anno, è un pilota che aiuta tutti a fare meglio"

F1 | Robert Kubica: “Molti hanno dei dubbi, ma se sono qui è perché so di potercela fare”

Dopo otto stagioni Robert Kubica tornerà in Formula 1. Nel 2019 infatti, dopo il terribile incidente nei Rally nel febbraio 2011 che gli ha di fatto tolto la possibilità di correre su una monoposto, il polacco salirà nuovamente su una vettura del grande Circus. Per Kubica è una dimostrazione di forza impressionante, che dovrebbe essere presa da esempio da tutti, dimostrando che nulla è impossibile se si ha la volontà e le capacità. Ci sono i dubbiosi, è normale, ma Robert è più determinato che mai, ed è convinto di potercela fare.

“So che in questi anni molte persone hanno faticato a credere nel mio ritorno, ma lo accetto – ha detto Kubica. Se fossi un caposquadra anche io avrei delle perplessità. Quest’anno è stato molto utile, perché mi sono detto “Se ci sono dei dubbi, non dovrei farlo, perché nei momenti difficili è facile puntare il dito sul mio braccio, voglio essere sicuro al 100% prima di poterlo fare”. Sono sicuro di riuscirci, ecco perché sono qui, ma in secondo luogo il team deve essere convinto che io possa fare un buon lavoro. Se non pensassi di essere in grado di guidare in modo competitivo non sarei qui. E’ un modo normale di pensare, le persone vedono i miei limiti e mi chiedono come sia possibile che io ce la faccia. So che è difficile da credere, ma la Williams ha visto tutto questo e anche io negli ultimi 16-18 mesi l’ho appurato, da quando ho provato per la prima volta una vecchia macchina di Formula 1 a Valencia”.

Claire Williams ha dichiarato ad Autosport di essere convinta delle abilità di Kubica, specialmente riguardo all’etica del lavoro: “Ho passato molto tempo con lui quest’anno, così come la squadra e vedere quanto si sia impegnato a migliorare è stato positivo. E’ stato sempre nel garage, ma la sua determinazione nel seguire e vedere come vengono sviluppate le varie componenti della macchina, oltre ad assicurarsi che venga fatto un buon lavoro sia in pista che in fabbrica per migliorare le vetture è davvero impressionante. Voglio un pilota che spinga tutti in fabbrica per avere la macchina migliore possibile la domenica pomeriggio. Robert è esattamente di quella mentalità”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati