F1 | Ricciardo: “So di poter competere con Hamilton”

"E' ammirevole, incredibile vedere quello che fa anno dopo anno", ha detto Daniel

Ricciardo crede di poter battere Hamilton a parità di macchina
F1 | Ricciardo: “So di poter competere con Hamilton”

Lewis Hamilton è sicuramente uno dei piloti più forti della storia della Formula 1. Il britannico ha vinto sei titoli mondiali, ed è a caccia di tutti i record di Michael Schumacher. Ognuno che sogna di poter vincere in questo sport sogna di essere al livello di Lewis, come Daniel Ricciardo, oggi alla Renault e promesso sposo della McLaren. L’australiano sente di essere tra i più forti in griglia, e crede di aver raggiunto il suo massimo livello, tanto da poter ambire a strappare il titolo al buon Hamilton, se solo avesse una macchina degna di questo nome. Per il pilota di Perth comunque, il #44 è un esempio da ammirare per dedizione e condizioni fisiche e soprattutto mentali.

“Sono nel gruppo dei piloti più forti – ha detto Ricciardo. In termini di talento e capacità di spingere la macchina al limite, solo pochi di noi possono farlo, ma abbiamo bisogno della vettura giusta, e all’interno di questo gruppo la differenza non la fa velocità, ma la capacità di ottenere risultati gara dopo gara, e in questo Hamilton è il pilota da ammirare, lo ha fatto più volte. La differenza la fa la capacità mentale e fisica di affrontare tutto ciò che questo sport ti porta settimana dopo settimana: ci sono giornate in cui la salute non è al meglio, oppure hai passato più giornate sottotono, ma devi comunque scendere in pista e dimostrare di essere un campione. Questo è ciò che rende Lewis così speciale, lo ha fatto per sei volte: sebbene abbia sempre avuto la macchina migliore, i suoi risultati sono ammirevoli, è incredibile spingere sempre così tanto anno dopo anno”.

“Sono fiducioso di poter competere per un mondiale contro Lewis. Batterlo ogni anno? Difficile da dire, ha tanti meriti, e per questo va rispettato. Ci nasci con la velocità, o ce l’hai oppure no: quella sensazione devi averla sin dal primo giorno, altrimenti pazienza. A volte – conclude Ricciardo – guardo i miei on board degli ultimi dieci anni e penso di non poter andare più veloce di così”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati