F1 | Renault ritira la richiesta di appello sul caso Racing Point

Il team ha deciso di ritirare la richiesta dopo aver firmato il nuovo Patto della Concordia

F1 | Renault ritira la richiesta di appello sul caso Racing Point

Attraverso un comunicato ufficiale diramato nella serata di martedì, il team Renault ha confermato di aver ritirato la propria richiesta di appello in merito alla sentenza della Federazione Internazionale dell’Automobile sul caso Racing Point.

Durante il weekend del GP del 70° anniversario, infatti, dopo aver esaminato tutte le prove a disposizione, aveva penalizzato il team di proprietà di Lawrence Stroll, decretanto che i condotti di raffreddamento dei freni posteriori fossero illegali, multando la squadra di 400 mila euro e togliendogli 15 punti dalla classifica costruttori. Una penalità che per la Renault, tuttavia, non sarebbe stata sufficiente, per cui aveva presentato una richiesta di appello alla FIA per far revisionare il caso. Dopo alcune riflessioni, tuttavia, il team francese ha deciso di ritirare quella richiesta, asserendo che i lavori svolti dietro le quinte con la FIA e i stakeholder della Formula 1 hanno portato ad importanti progressi in merito alla preservazione del concetto di “costruttore” e “originalità” all’interno dello sport grazie ai nuovi regolamenti tecnico e sportivo per la stagione 2021 e alla firma del nuovo Patto della Concordia.

“Oltre alla decisione, la questione riguardava anche problemi vitali in merito all’integrità della Formula 1, sia durante la stagione corrente che il futuro. Tuttavia, un lavoro inteso e costruttivo tra la FIA, il Renault DP World F1 team e gli stakeholder della Formula 1 ha portato a progressi concreti in merito al salvaguardare l’originalità nello sport grazie ai nuovi regolamenti sportivo e tecnico previsti per la stagione 2021, confermato i requisiti per essere classificati come un costruttore. Aver raggiunto questo obiettivo strategico, nel contesto del nuovo Patto della Concordia, era la nostra priorità. La controversia di quest’inizio di stagione dovrebbe essere lasciata alle spalle, in quanto dobbiamo concentrarci sul resto di questo inteso ed unico campionato”, recita il comunicato ufficiale della Renault.

Dopo il ritiro della squadra transalpina, unito a quello della McLaren e della Williams, sarà importante capire la posizione della Ferrari, l’unica squadra rimasta ad essersi opposta alla sentenza della FIA. Il team di Maranello aveva espresso importanti dubbi in merito non solo alla legalità della situazione, ma anche alla penalità scelta, a loro avviso troppo leggera.

Leggi altri articoli in In Evidenza

Lascia un commento

2 commenti

Articoli correlati