F1 | Red Bull, Verstappen: “Nelle ultime gare ci è mancato un po’ di ritmo”

"La vittoria dell'anno scorso ad Abu Dhabi non è rilevante", ha aggiunto

F1 | Red Bull, Verstappen: “Nelle ultime gare ci è mancato un po’ di ritmo”

E’ arrivato il momento della resa dei conti. Max Verstappen e Lewis Hamilton si giocheranno il mondiale di Formula 1 domenica prossima ad Abu Dhabi per il gran finale. Entrambi sono a pari punti, ma le ultime gare hanno galvanizzato il campione britannico, il quale ha vinto per tre volte consecutive davanti al rivale della Red Bull. Max deve ritrovarsi e soprattutto deve sperare che la sua vettura torni in forma in questo weekend se vuole avere una reale possibilità di vincere il campionato.

“Prima di tutto sono contento di tornare ad Abu Dhabi – ha ammesso Verstappen. Il risultato dell’anno scorso non è da considerare più di tanto, ci sono stati molti fattori che hanno contribuito al mio successo. Nelle ultime gare ci è mancato un po’ di ritmo, ma speriamo che in questo weekend possa essere diverso. Il circuito di Yas Marina ha subito delle modifiche, ora la pista è molto più veloce. Sarà interessante vedere come influenzerà la scelta del set up della vettura. E’ importante avere una buona qualifica ad Abu Dhabi. Quest’anno ci sono stati tanti bei momenti, conditi da splendide vittorie e siamo molto più competitivi rispetto al passato. Come squadra possiamo essere molto contenti e orgogliosi di ciò che abbiamo ottenuto in questa stagione. Siamo a pari punti e so che come team daremo tutto per vincere questo campionato. Sarà una gara entusiasmante e vogliamo concludere nel miglior modo possibile”.

Segui Peppe Marino su Twitter

5/5 - (1 vote)

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Focus F1

F1 | La Waterloo di Toto Wolff

Il potente manager austriaco si è rivelato un pessimo perdente
“Quanto accaduto ad Abu Dhabi è stato come la mano de Dios”, spiegatelo voi a Toto Wolff che più che far