F1 | Red Bull, Gasly: “Giornata difficile, non ho visto il semaforo in partenza”

"Le nuove ali posteriori hanno coperto la visuale delle luci", ha aggiunto

F1 | Red Bull, Gasly: “Giornata difficile, non ho visto il semaforo in partenza”

Debutto incolore per Pierre Gasly con la Red Bull. Dopo il disastro in qualifica per colpa anche e soprattutto di una strategia suicida, il francese non è riuscito a conquistare punti, ed è sempre rimasto bloccato dietro alla Toro Rosso, con un Kvyat arrembante e che lo ha sorpassato all’esterno con una grande staccata. Insomma, weekend da dimenticare per Gasly, ma non si lascia scoraggiare e punta dritto al Bahrain per rifarsi.

“E’ stata una gara piuttosto difficile – ha detto Gasly. Con i nuovi alettoni posteriori più grandi non ho potuto vedere le luci sulla griglia, quindi ho dovuto reagire guardando le macchine intorno a me e ho perso un paio di posizioni, poi sono rimasto bloccato nel traffico e anche col DRS, è super difficile superare qui e alcuni detriti hanno preso la mia ala anteriore, il che non ha aiutato. Ho passato tutta la gara a mezzo secondo dalla macchina davanti, ma le mie gomme scivolavano troppo e non riuscivo a sorpassare: ho spinto il più possibile e ho provato di tutto ma non è stato abbastanza per arrivare a punti. In generale il ritmo nel weekend è stato davvero buono: in qualifica siamo stati eliminati dalla Q1, ma ero contento del mio primo giro ed è stato un peccato non avercela fatta. Il Bahrain è una gara che mi piace davvero tanto e abbiamo visto che la macchina è competitiva, quindi terremo la testa bassa, resteremo concentrati e daremo una spinta importante tra due settimane”.

F1 | Red Bull, Gasly: “Giornata difficile, non ho visto il semaforo in partenza”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati