F1 | Motore Ferrari, Marko precisa: “Non siamo noi a puntare il dito contro di loro”

"E' una questione relativa solo a Mercedes e Renault", ha rivelato Marko

Marko è inoltre tornato sulle gare di Spa e Monza, sottolineando come il vantaggio Ferrari fosse assolutamente importante, soprattutto in qualifica
F1 | Motore Ferrari, Marko precisa: “Non siamo noi a puntare il dito contro di loro”

In una chiacchierata concessa alle colonne di AutoBild, Helmut Marko ha commentato le indiscrezioni circolate sulla presunta irregolarità della power unit Ferrari, sottolineando come Red Bull non abbia avanzato alcuna protesta nei confronti della Scuderia di Maranello.

Secondo quanto dichiarato dal Manager austriaco, infatti, le uniche squadre che starebbero puntando il dito contro la Ferrari sarebbero Renault e Mercedes, con quest’ultima che si sarebbe detta quasi scioccata dal vantaggio mostrato dalla SF90 a Monza.

“Stiamo parlando di un vantaggio superiore ai cinquanta cavalli”, ha affermato Helmut Marko alla stampa tedesca. “E’ un gap importante, ma che viene sfruttato al massimo solamente in qualifica. La differenza al sabato durante le gare di Spa e Monza è stata evidente”.

Marko, in ogni caso, ha parzialmente smentito le dichiarazioni rilasciate da Horner qualche giorno fa, sottolineando come Red Bull non abbia alcun dubbio sulla legalità del motore Ferrari: “Non siamo noi a puntare il dito contro di loro, ma piuttosto Renault e Mercedes”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

10 commenti
  1. atta4519

    18 settembre 2019 at 10:19

    ORA TUTTI VOGLIONO SCOPRIRE I SEGRETI DELLA ROSSA , VOGLIONO CHE LA FIA CONTROLLI E DICA A LORO COSA ANNO SCOPERTO, MA QUESTI SONO SEGRETI INDUSTRIALI E LA FIA SE LI DIVULGA SAREBBERO TUTTIO DA SPARARE

    • Metal84f1

      18 settembre 2019 at 12:47

      Gran commento con un ottimo Italiano e punteggiatura al posto giusto…Grazie!

      • atta4519

        19 settembre 2019 at 09:42

        Metal84f1 – sei solo un buffone, non siamo tutti ingegnieri , o tecnici, ma ci sono ancheo degli operai a dire le proprie impressioni , giuste o sbagliatenel bne e nel male, non stiamo a discutere i punti le virgole i se e i ma , e ci sono anche delle persone che purtroppo anno frequentato solo la 2 elementare, e nul mio nikname sono menzionate i miei dati di nascita.VERGOGNATI PER IL TUO COMMENTO.

  2. alonsosenna4

    18 settembre 2019 at 15:32

    Cmq in italiano o no mi sembra che nn abbia detto alcuna bugia….stano lì e come prendono 2 ceffoni subito a piangere da mammina!!!!

  3. Victor61

    18 settembre 2019 at 18:33

    Marko: arrogante, s*****o, e bugiardo…senza di lui la F1 sarebbe sicuramenete più bella

  4. 312P

    18 settembre 2019 at 19:19

    se è vero è una grave vergogna.
    grazie per l’informazione e il rispetto che mostrate verso i lettori, gli altri siti specializzati non vi somigliano.

  5. Raphael

    19 settembre 2019 at 07:55

    50 cavalli in più? Ma scherziamo? È assolutamente antisportivo correre con una squadra che ha trovato il modo di avere più potenza,modo sicuramente illegale dato che abbiamo tutti il medesimo materiale, vogliamo e dobbiamo avere tutti la stessa potenza, per il bene dello sport e dello spettacolo.
    Ecco…. la F1, formato luna park, oggi è diventata questa.

  6. Metal84f1

    19 settembre 2019 at 13:11

    Atta1945- non ho niente da criticare sul significato del tuo commento…anzi, sono anche d’accordo! Però almeno la base della lingua….dai!
    Io non mi vergogno!

  7. Metal84f1

    19 settembre 2019 at 13:13

    Comunque ribadisco anch’io che quando Ferrari trova qualcosa in più…tutti vanno a piangere da mamma MAFIA… Il contrario non succede!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

F1 | Racing Point, accordo concluso con l’Aston Martin

Il 30 marzo gli azionisti dell'Aston Martin hanno completato l'accordo con il consorzio Yew Consorzio Tree facente capo a Lawrence Stroll
Aston Martin prenderà il posto della Racing Point sulla griglia di partenza della Formula Uno a partire dal 2021. La