F1 | Mercedes, Wolff sul Paul Ricard: “È una pista su cui siamo andati bene in passato”

"Significa tornare su un circuito tradizionale e si spera in migliori fortune per noi", ha ammesso il TP di Brackley

F1 | Mercedes, Wolff sul Paul Ricard: “È una pista su cui siamo andati bene in passato”

Nel prossimo appuntamento iridato, che si svolgerà in questo weekend sul tracciato del Paul Ricard sede del Gran Premio di Francia, la Mercedes è chiamata ad un pronto riscatto dopo le deludenti prestazioni di Montecarlo e Baku. In entrambe le occasioni la scuderia della Stella ha mancato il podio, perdendo terreno nel Mondiale costruttori dalla Red Bull. Ora infatti Brackley è 26 punti a da Milton Keynes, mentre Lewis Hamilton si trova a 4 lunghezze da Max Verstappen.

Veniamo da due circuiti che sapevamo sarebbero stati difficili per noi, siamo rimasti delusi di perdere un podio e una vittoria a causa dei nostri stessi errori – ha dichiarato Wolff, nella preview sul GP di Francia pubblicata sul sito Mercedes – Questa frustrazione riflette gli standard elevati a cui ci atteniamo ed è ciò che ci spinge ad andare avanti. A Monaco e Baku abbiamo messo la W12 in una finestra in cui solo uno dei nostri piloti ha trovato la fiducia per sbloccare le prestazioni della vettura: Valtteri a Monaco e Lewis a Baku. In una lotta per il titolo così serrata e intensa, dobbiamo consegnare una macchina ad ogni gara che entrambi i nostri piloti possano spingere con fiducia al limite”. 

Il TP della Mercedes, completando la propria analisi, ha poi aggiunto: “Il Gran Premio di Francia significa tornare su un circuito più tradizionale e, si spera, migliori fortune per noi. È una pista su cui siamo andati bene in passato e, con un’ampia gamma di velocità in curva che metterà alla prova la vettura sotto ogni aspetto, è una sfida interessante da affrontare. Siamo a sei gare dall’inizio della stagione e c’è ancora molta strada da fare. Cercheremo di trasformare le nostre conoscenze delle ultime settimane in prestazioni e di offrire un fine settimana molto più forte con entrambe le vetture”. 

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati