F1 | Mercedes, Wolff: “Hamilton è consapevole che i sette titoli di Schumacher sono alla sua portata”

Il boss della scuderia di Brackley esalta lo spirito dell'inglese: "Anche dopo quattro titoli, non gli mancano le motivazioni"

F1 | Mercedes, Wolff: “Hamilton è consapevole che i sette titoli di Schumacher sono alla sua portata”

Quello attualmente in corso, si sta rivelando come un inverno decisamente più tranquillo per Toto Wolff e la Mercedes: lo scorso anno, di questi tempi, la scuderia di Brackley, difatti, era all’affannosa ricerca del successore di Nico Rosberg, ritiratosi a sorpresa dopo la conquista del titolo 2016 e il logorante testa a testa (sia per lui che per la Mercedes) con Lewis Hamilton. “È una situazione decisamente meno stressante rispetto all’anno scorso” – ha affermato con il sorriso Wolff, parlando al quotidiano austriaco Kurier. “Ma chi lo sa che cosa accadrà nei prossimi giorni? Non sai mai cosa sta pensando Lewis” – ha proseguito scherzosamente il direttore esecutivo, in riferimento alla volubilità del pilota inglese.

Nell’analisi del 2017 di The Hammer, Wolff ha speso parole al miele: “La sua performance è stata incredibile, non gli mancano le motivazioni anche dopo quattro Mondiali vinti: penso che sia consapevole che i sette titoli di Michael Schumacher sono alla sua portata. Noi faremo tutto il possibile per garantirgli un auto all’altezza”.

Infine, il manager di Vienna ha commentato la scelta del presidente non esecutivo Niki Lauda di abbandonare l’impegno televisivo presso l’emittente tedesca RTL: “È stata una decisione molto personale che non ha avuto nulla a che fare con il suo ruolo nel comitato di supervisione della Mercedes – ha spiegato Wolff. Ma la cosa buona per noi è che ora ha più tempo, anche se in passato è sempre stato il primo ad arrivare nel paddock: quando Niki arriva al camper, gli addetti alle pulizie sono normalmente ancora al lavoro”.

Federico Martino

F1 | Mercedes, Wolff: “Hamilton è consapevole che i sette titoli di Schumacher sono alla sua portata”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati