F1 | Mercedes, Toto Wolff: “Rispettiamo le decisioni dei commissari”

"In passato, però, ad altre squadre è stato dato il permesso di riparare le ali danneggiate in pista" ha detto il team principal, tirando una frecciatina alla Red Bull

F1 | Mercedes, Toto Wolff: “Rispettiamo le decisioni dei commissari”

Weekend complicato per la Mercedes: oltre alla penalità di cinque posizioni per la sostituzioni dell’ICE, Lewis Hamilton è stato anche squalificato dalle qualifiche di venerdì per una irregolarità della sua ala posteriore. Il campione del mondo è stato così costretto a partire dal fondo, recuperando, con una strabiliante guida, ben quindici posizioni in ventiquattro giri. Il britannico scatterà quindi dalla decima posizione in gara, ma la W12 ha ampiamente dimostrato di potersi fare strada nel gruppo fino alla vetta della classifica. Valtteri Bottas, invece, si prende la leadership alla partenza, tenendo alle spalle un Max Verstappen in difficoltà: pole position per il finlandese, che conferma il suo stato di grazia degli ultimi weekend.

Toto Wolff, a fine Sprint Race, ha espresso la sua opinione riguardo la squalifica di Hamilton: secondo lui, l’ala è stata danneggiata in pista e la direzione gara non ha agito equamente, dando negli scorsi weekend la possibilità ad altri team di riparare ad errori del genere in parc fermé. Nonostante questo, la Mercedes non farà ricorso.

A volte, dopo le grandi frustrazioni di questo sport, puoi dimenticarti della politica e goderti della sana competizione. Valtteri era totalmente in controllo oggi: grande vettura, le gomme giuste, ottima velocità sul dritto, ed è stato brillante, non facendo mai avvicinare l’avversario. Lewis, invece, ha fatto quindici sorpassi arrivando alla quinta posizione, che guida fantastica – ha detto per prima cosa il team principal Toto Wolff – per quanto riguarda la penalità: la vettura è stata esaminata venerdì e due ore prima della Sprint, sapevamo già che saremmo stati squalificati. E’ deludente, perché c’è un modus operandi nello sport, e avevamo una vettura che non consideriamo non conforme al regolamento tecnico. Nel passato, abbiamo visto squadre avere la possibilità di sparare a questi errori, e negli ultimi due weekend, sono stati dati i permessi di riparare le ali danneggiate durante le qualifiche, che comunque vuol dire lavorare in parc fermé. Crediamo che la nostra ala sia stata danneggiata in pista, ma comunque siamo stati convocati dagli steward. Dopo di che, i commissari hanno fatto il lavoro che gli è stato richiesto e dobbiamo rispettare le loro motivazioni; per questo abbiamo deciso di non fare ricorso, anche perché avremmo potuto mettere a rischio l’intero weekend e dobbiamo invece tenere la testa basta. 

Per quanto riguarda la gara, credo che abbiamo una buona vettura ed è incoraggiante sapere che possiamo sorpassare, anche se domani le condizioni saranno diverse con le temperature in aumento. Lewis partirà dalla decima casella, per via della penalità, e Valtteri sarà in pole position a caccia della vittoria. E’ certamente un quadro più incoraggiante di quanto ci aspettassimo prima della Sprint“.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati