F1 | Mercedes, Toto Wolff: “Dopo Spa abbiamo capito come risollevarci”

"Monza e Singapore determinanti per la vittoria finale", ha detto l'austriaco

F1 | Mercedes, Toto Wolff: “Dopo Spa abbiamo capito come risollevarci”

La Mercedes si è aggiudicata il quinto titolo consecutivo sia nel campionato piloti che in quello costruttori. Il team anglo/tedesco ha avuto a che fare con una Ferrari molto competitiva, ma nei momenti clou della stagione la Stella a tre punte è riuscita a dare il meglio di sé. Spartiacque decisivo è stato sicuramente il doppio impegno di Monza e Singapore, laddove la Scuderia di Maranello si è letteralmente suicidata. La Mercedes ha avuto comunque delle difficoltà, soprattutto sotto l’aspetto della power unit, non proprio affidabile nel suo primo aggiornamento, vedi il doppio ritiro di Zeltweg, ma nonostante questo la squadra è riuscita a risollevarsi, portando a casa la meritata vittoria.

“A Spa abbiamo portato un aggiornamento della power unit che ancora non avevamo ben compreso – ha detto Toto Wolff ad Autosport. Stavamo ancora lavorando su come distribuire in maniera adeguata l’energia. In Belgio siamo stati un po’ sfortunati perché la Ferrari aveva molta velocità sul rettilineo e non eravamo competitivi dopo la curva più importante del circuito, ossia La Source, dove si prende tutta la velocità necessaria per il rettilineo del Kemmel. Dopodiché abbiamo fatto tutto al meglio: la calibrazione del motore era più sana a Monza, gli ingegneri hanno capito meglio la macchina e cosa non ha funzionato a La Source, e lo abbiamo dimostrato a Singapore. Credo che Spa abbia contribuito molto nel nostro guadagno in termini di prestazioni. Inoltre alcune fasi dello sviluppo che abbiamo intrapreso in primavera hanno trovato la loro strada anche sulla macchina”.

Toto Wolff torna anche sul Gran Premio d’Italia, sicuramente la svolta di questo mondiale appena terminato: “Credo che Monza sia stata una grande battuta d’arresto sotto l’aspetto mentale per loro, ma se Sebastian fosse passato indenne al contatto del primo giro avrebbe vinto la gara o finito secondo. Siamo stati abbastanza bravi, sarebbe stata una bella lotta: lui ha chiuso quinto, quindi in termini di punti non è stato un dramma. Ma noi abbiamo ci siamo impegnati tanto per Monza e abbiamo vinto. Poi a Singapore siamo stati più veloci della Ferrari, pista dove risultava essere assolutamente favorita, e a Sochi e Suzuka abbiamo intrapreso la strada definitiva per la vittoria. Abbiamo dovuto lottare di più per vincere questo mondiale, superando più momenti bui rispetto al 2017, ma il team è stato sempre unito. Per questo è stato molto più soddisfacente rispetto allo scorso anno”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati