F1 | Wolff chiarisce: “Non bloccheremo per principio il congelamento delle power unit”

"La Formula 1 non può permettersi l'addio della Red Bull", ha affermato l'austriaco

Wolff voterà a favore del congelamento nella prossima riunione del gruppo di lavoro
F1 | Wolff chiarisce: “Non bloccheremo per principio il congelamento delle power unit”

Mercedes non metterà il proprio “veto” al congelamento delle power unit a partire dalla stagione 2022. In un’intervista concessa ai microfoni della RTL, Toto Wolff ha parlato della possibilità di bloccare gli sviluppi sulle unità motrici al termine del prossimo campionato, evidenziando come da questo “importante” passaggio dipenda il futuro della Red Bull all’interno dello schieramento di partenza.

Secondo l’austriaco, la Formula 1 non può permettersi un addio così pesante come quello della Red Bull, aspetto che deve portare tutti quanti, squadre comprese, a trovare dei compromessi in un periodo così difficile dal punto di vista economico.

Red Bull, ricordiamo, vuole “acquistare” da Honda le proprietà intellettuali sulla power unit 2021, utilizzandola così anche nel 2022, anno che sancirà l’addio del motorista nipponico alla Formula 1. Questa importante mossa strategica, però, è strettamente legata al congelamento delle unità, visto che il marchio austriaco non può permettersi una “gara” in termini di sviluppo con Renault, Mercedes e Ferrari.

“Se la permanenza della Red Bull in Formula 1 passa per il congelamento delle Power Unit, allora Mercedes lo sosterrà”, ha affermato Toto Wolff. “Dobbiamo lavorare tutti insieme per mantenere quanti più costruttori nel Circus. Il progetto della Red Bull con Honda è assolutamente ambizioso, ma credo abbiano tutte le carte in regola per farcela. Noi siamo a favore del congelamento e abbiamo già espresso il nostro punto di vista”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati