F1 | McLaren, Carlos Sainz: “Le mescole 2020 non mi hanno convinto”

"Sappiamo qual è la direzione giusta per migliorare" ha aggiunto Lando Norris

F1 | McLaren, Carlos Sainz: “Le mescole 2020 non mi hanno convinto”

Il venerdì al COTA non è stato del tutto positivo per la McLaren, reduce già da un gara difficile in Messico.

Carlos Sainz e Lando Norris hanno faticato parecchio sulla pista americana, soprattutto durante le FP1, dove si sono classificati solo dodicesimo e diciottesimo. Le cose sono leggermente migliorate durante la sessione pomeridiana, dove il pilota spagnolo è riuscito a rientrare tra i primi dieci, ottavo per la precisione, e Norris si è migliorato in quattordicesima.

I dossi sparsi per la pista hanno rappresentato un problema per tutti i piloti in pista, che si sono ritrovati a saggiare per la prima volta due set di gomme C4 in versione 2020, ma Carlos Sainz non è affatto rimasto impressionato da questa nuova mescola.

È stato un venerdì diverso dal solito, avendo a disposizione le mescole per pneumatici della prossima stagione. Sfortunatamente, la mia prima impressione di queste mescole non è stata molto positiva. Ho la sensazione che stessimo faticando più del solito, questo weekend, per trovare il giusto bilanciamento della monoposto” ha dichiarato lo spagnolo a fine giornata, che si appresta, insieme a Max Verstappen e Kevin Magnussen, a festeggiare il traguardo dei 100 GP in carriera.

C’è voluto qualche giro in più per trovare un miglior compromesso, ma alla fine della giornata siamo più o meno riusciti a trovare una base di partenza decente. Tuttavia, questo fine settimana sembra estremamente serrato e mi aspetto di lottare per la top 10. Sembra impegnativo, ma ci assicureremo di lavorare sodo per massimizzare le nostre opzioni“.

Non molto diverse le sensazioni di Lando Norris, alla prima vera prova sul COTA, che aveva, però, già saggiato l’anno scorso durante le FP1.

Una giornata difficile con tutti quei dossi, che sono peggiori rispetto allo scorso anno, è facile rovinare un set di gomme, forare o comunque andare a bloccaggio. Ma grazie ai dati di oggi sappiamo in che direzione andare per prepararci al resto del weekend”.

Siamo lì, siamo quasi vicini al ritmo ideale – ha continuato Lando – quindi, si tratterà più di mettere insieme il giro e vedere come andiamo avanti, ma abbiamo ancora un po’ di lavoro da fare“.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati