F1 | McLaren, Carlos Sainz celebra il suo 100° GP in carriera

Lando Norris: “Vogliamo lasciarci il Messico alle spalle e lottare per il quarto posto”

F1 | McLaren, Carlos Sainz celebra il suo 100° GP in carriera

Dopo una ottima qualifica da parte di Carlos Sainz e Lando Norris, le prestazioni in gara della McLaren sono improvvisamente crollate, in Messico, dove il team non è riuscito a piazzarsi in zona punti. 

Un comportamento insolito, da parte della MCL34, che ha lasciato Sainz e Norris con l’amaro in bocca.

Il quarto posto sembra quasi una certezza, per la McLaren, dato anche i problemi “burocratici” della Renault, ma la coppia di piloti è ansiosa di collezionare quanti più punti possibile questa domenica ad Austin, Texas. 

Il COTA, definito dalla maggior parte dei piloti in griglia come uno dei migliori circuiti del calendario, segnerà un importante traguardo per Carlos Sainz: lo spagnolo, infatti, prenderà parte per la 100° volta ad un Gran Premio di Formula 1, a soli 25 anni. 

Il Gran Premio degli Stati Uniti è un evento davvero speciale per me – ha infatti dichiarato Sainz – sarà il mio GP numero 100. Essere un pilota di Formula 1 è stato il mio sogno ed ambizione da sempre, per quanto ricordi, quindi raggiungere un traguardo del genere a 25 anni è incredibile, un evento davvero significativo”. 

Nonostante i festeggiamenti, Carlos tiene ben alta la concentrazione, deciso a riportare in alto in team dopo il disastroso risultato messicano. 

Dopo una domenica difficile in Messico, tutto il team non vede l’ora di tornare in pista ad Austin. E’ importante restare concentrati e lavorare sodo fino all’ultima gara. Il COTA è uno dei circuiti più eccitanti del calendario e ci regala sempre gare emozionanti; è davvero divertente guidare nel primo settore con queste F1. Riuscire a fare bene la curva 1 è importante per guadagnare quanto più possibile nel primo settore, non vedo l’ora di tornare in macchina venerdì e preparare tutto per essere pronti per la qualifica e la gara”. 

Sentimenti simili anche per Lando Norris che, per via di un unsafe release durante il suo pit-stop, si è ritrovato in una gara del tutto in salita, fino ad arrivare al ritiro. 

Voglio solo lasciarmi il Messico alle spalle e concentrarmi sulla prossima gara – ha infatti confermato il pilota inglese – il COTA è uno dei miei circuiti preferiti e ho lavorato sodo per prepararmi a questo weekend. Ho già corso qui con una F1 l’anno scorso, nella prima sessione di libere, quindi ho già un po’ di confidenza con la pista, quindi mi sento tranquillo per venerdì. Sappiamo che la battaglia per il quarto posto nel campionato costruttori non è ancora finita, quindi spingeremo e daremo tutto per solidificare la nostra posizione in classifica”. 

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati