F1 | Liberty Media al lavoro per un GP di Danimarca

La Danimarca cerca di proporsi come opzione molto più economica rispetto al prezzo dell'organizzazione del GP di Baku: l'evento dovrebbe costare tra i 40.000 e i 67.000 milioni di euro

F1 | Liberty Media al lavoro per un GP di Danimarca

Il capo della Formula 1, Chase Carey, incontrerà il Sindaco di Copenaghen Frank Jensen, il Ministro dell’Industria nel paese, Brian Mikkelsen, il Ministro della Scienza, tecnologia e dello sviluppo Helge Sander e Lars Seier Christensen, ex proprietario di Saxo Bank, il prossimo 10 gennaio, per proseguire i negoziati per l’arrivo di un GP di Danimarca a partire dal 2020.

Chase Carey sta programmando una visita nel paese nel mese di gennaio. Tra i suoi piani quello di incontrare diversi politici danesi nello stesso albergo dove hanno avuto il loro primo incontro a novembre e dove gli hanno presentato il progetto di un futuro GP danese, a Copenaghen. L’obiettivo, ovviamente, quello di discutere il piano per l’effettivo arrivo di una corsa in futuro. Attraverso alcuni prestiti, la Danimarca cerca di proporsi come opzione molto più economica rispetto al prezzo dell’organizzazione del GP di Baku. Secondo il quotidiano danese Ekstra Bladet, l’evento dovrebbe costare tra i 40.000 e i 67.000 milioni di euro.

“Non siamo ancora pronti per chiudere un accordo”, ha detto Sander. La proposta finale spera di averla pronta prima del 1 febbraio e in questo modo avere una conferma verso il 1 agosto 2018 per l’arrivo del GP a partire dal 2020. Lars Seier Christensen, uno dei principali promotori di questo progetto, ha assicurato lo scorso novembre che continueranno a impegnarsi per rendere questo evento una realtà. Pertanto, l’incontro della prossima settimana è un altro passo in avanti per la Danimarca che vuole unirsi al calendario di F1 in quanto Kevin Magnussen, pilota nazionale, corre nel circus.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati