F1: Le 10 Pillole del GP di Germania 2011

F1: Le 10 Pillole del GP di Germania 2011

Torna l’appuntamento con le Pillole 2011, round 10, Germania.

Tutti attendono la pioggia e lei si nasconde nella foresta del Nordschleife, per poi perdersi e mancare clamorosamente l’appuntamento galante con l’uomo al quale, deluso, dedichiamo la nostra foto di copertina. Cuore spezzato.

Ma partiamo con le Pillole..

1 – Lewis Hamilton – Highlander
Facile vincere quando si ruba la Mercedes slim di Fangio (rodata in settimana da Rosberg sul vecchio Ring) e la si copre con la carrozzeria (solo quella, per carità, vista Silverstone) della Mp4/26. Così sono capaci di vincere tutti. Ma l’impresa sta nel farlo girando per tutta la gara in prima, mica hanno le leve al volante le macchine di sessant’anni fa. Una postilla per la tuta nera usata durante le qualifiche, Tamarrissima. Vogliamo vedere, però, la W196 come la portano a Budapest di nascosto.

2 – Fernando Alonso – Torero nella Foresta
Quanto costa la benzina! I rincari (maledetti, meno male che chi scrive viaggia a gasolio) colpiscono e tanto anche in Ferrari, dove si tira fortissimo la cinghia e per terminare la gara a Nando tocca riversare nel serbatoio gli integratori della borraccia tramite tubo supplementare. Si finisce con un passaggio ai box gentilmente offerto da Webber, revival Senna-Mansell dei tempi che furono. Appunto, erano altri tempi. Nando in formissima, comunque, e lui non ha camuffato nessuna macchina.

3 – Mark Webber – Da Canguro a Gambero
La maledizione della prima piazza. Quest’anno non c’è niente da fare, il lungo quando parte al palo, ci resta. Solo due settimane fa incornato dal compagno, questa volta da Hamilton e alla fine si deve anche accontentare del terzo posto. Non si parla più di problemi al Kers da qualche gara, e per assurdo Mark va peggio di quando ne aveva. Tra una settimana si è già deciso di mandarlo in pista solo con le marce dispari, vediamo se la tendenza si inverte di nuovo.

4 – Sebastian Vettel – Baby per un giorno.
Incredibile al Cibali! il Campioncino un tempo in erba oggi, sull’erba, rischia di lasciarci un po’ di punti. Arriva immeritatamente quarto dopo nove gare tra primo e secondo posto e questo, ne siamo sicuri, gli impedirà di lottare per il Mondiale. La Red Bull dovrebbe meditare la sostituzione a fine campionato, ormai non è più il Seb dei tempi migliori. Attendiamo fiocchi di 4 in pagella.

5 – Felipe Massa – Il dado è tratto..
Pensa, lui, di riuscire ad arrivare davanti a Vettel. Ma non ha fatto i conti con il suo ultimo cambio gomme, nel quale tentano di avvitare un dado del Monopoli invece che quello della sua ruota. Risultato: disastroso. Ennesima gara rovinata dalle soste, non se ne contano più quest’anno. A Budapest porterà di nascosto delle Pirelli d’annata 1991 per non fermarsi mai. Magari in direzione gara non se ne accorgono.

6 – Adrian Sutil – Redivivo
Il mercato dei pezzi sottobanco colpisce anche la Force India. Sutil, per levarsi di torno per una volta Di Resta, opta per togliere due cilindri dalla vettura del compagno e montarli sulla sua motorizzata Mercedes durante la notte. Risultato, arriva davanti alla Mercedes ufficiale ridicolizzandola, per giunta. Arriva sul podio dei piloti tedeschi, tra Vettel e Rosberg. Non male, con una caffettiera.

7 – Nico Rosberg – The day after
Quando torna al garage per rubare la W196 di Fangio, Hamilton gli schizza davanti facendogli ‘ciao ciao’ con la manina. Preso dallo sconforto, cerca una qualsiasi monoposto che possa andar meglio della sua Mercedes ma trova solo una Mp4/18, che lascia con galenteria (e furbizia) a Jenson Button. Morale, corre con la sua apecar a tre punte e il risultato è quello che è, comprese le sverniciate qua e là, con un giorno di ritardo.

8 – Michael Schumacher – Uber alles in ogni caso
Nel timore di un nuovo contatto, il nuovo aggiornamento tecnico Mercedes prevede un’ala anteriore in GHISA dal modico peso di 120 kg. Il risultato è che per tutto il weekend Michael ha ‘qualche’ problema di bilanciamento (intervistato dice ‘io non kapire un kazzen, makkina partito posteriore tutto kurve’) e in gara arriva un bel testacoda in frenata nel quale il Kaiser insegna a Sebastian come si piroetta con maestria alla curva 10. In questo caso, il Maestro supera ancora l’Allievo.

9 – Jenson Button – Kimiesco
Nelle ultime Pillole avevamo aggiornato il numero di ritiri nelle ultime gare. Forse gli abbiamo portato rogna, visto che arriva il secondo zero di fila. Ma, in questo caso, in parte è anche colpa sua. Perchè, per emulare Lewis, in mancanza di un’altra W196 tenta di camuffare una Mp4/18 lasciata da Rosberg incustodita. Memoria corta, visti i fasti della Mclaren più invisibile della storia (non corse mai).

10 – Nick Heidfeld – Tre metri sopra il cielo
Erano mesi che voleva provare l’ebbrezza del volo ed emulare Petrov in Malesia. Finalmente, dopo il maldestro tentativo di Montreal, arriva l’occasione della vita quando utilizza la posteriore destra di Buemi come trampolino per andare a 50 centimetri da terra. Adesso può ritirarsi felice, e ai nipoti potrà dire ‘Io ho messo le ali, e senza bere Red Bull’.

Fuori Concorso: Bernd Maylander
Per l’occasione della gara in casa ruba 4 full-wet alla HRT (una a caso), le adatta alla sua mitica SLS pronto a dirigere le operazioni per quasi tutta la corsa e poi, che succede? Che non scendono che quattro gocce di pioggia in croce. Il tutto ha dell’incredibile, e in questo momento ci dicono che il Nostro stia girando furiosamente lungo il tracciato del Nordschleife per raffreddare i bollenti spiriti. Tempo bislacco. Poi, magari, a Budapest diluvia.

MENZIONI SPECIALI

‘Taglieranno il traguardo dalla corsia box’
Per creare un po’ di suspance dalla Telecronaca ufficiale vogliono prospettarci un nuovo episodio in stile Schumacher 1998 a Silverstone, con Massa e Vettel protagonisti. Peccato che non sia più possibile farlo e che il sessantesimo giro fosse ancora da percorrere per intero. SVEGLIA!

La telecronaca SOPRA i Team Radio
BASTA. Già è difficile, per chi non ha dimistichezza con l’inglese, capire perfettamente le comunicazioni ingegnere-pilota (a meno che le parole non vengano scandite una per una). Se poi ci si parla sopra, è la fine. E’ così difficile attendere cinque-secondi-cinque?

Il giallo delle tute
Il weekend tedesco è stato anticipato da un pericolo irregolarità sulle cuciture delle etichette di omologazione delle tute di alcune squadre di F1. Per non rischiare una farsa tipo Silverstone, Ecclestone il venerdì notte è stato visto personalmente passare di box in box a ricucire le tute dei piloti. Oggi, stanco morto, non ha rilasciato interviste.

Arrivederci a tra sette giorni a Budapest, per l’ultimo round prima della pausa estiva.

Alessandro Secchi
F1Grandprix.it

F1: Le 10 Pillole del GP di Germania 2011
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

128 commenti
  1. strige

    25 luglio 2011 at 01:54

    @salvatore: chiedo venia, non avevo capito che scherzavi….in fondo, nessuno è perfetto xD

  2. cosimo (tifoso Toro Rosso, simpatizzante Ferrari, estremamente incavolato per il rientro di Mike Coughlan)

    25 luglio 2011 at 09:11

    Non ho capito perchè avete messo in croce Vettel per il 4° posto, alla fine si è piazzato bene non è certo arrivato 11°!

    Addirittura aspettarsi che fiocchino 4 in pagella per Vettel traspare la convinzione di voler “punire” il pilota che non ha dato quel che si aspettava…

    …che sensazione sgradevole leggere articoli di parte.

    • Allonzo

      25 luglio 2011 at 09:52

      …sono daccordo con te, non sono tifoso di Vettel ma non capisco il commento nell’ articolo sul pilota tedesco…mah!!!

      • Mario

        25 luglio 2011 at 11:50

        È ironia, la conoscete? -.-

      • cosimo (tifoso Toro Rosso, simpatizzante Ferrari, estremamente incavolato per il rientro di Mike Coughlan)

        25 luglio 2011 at 12:01

        seeeee ironia, ma fatemi il piacere, questa è una punizione al pupillo che non sta andando come qualcuno vuole che vada.

        Le gare sono molto più complicate di quanto sembri magari alla performance di un pilota c’è un problema al di fuori del lavoro che un po’ lo abbatte, non sentendosi galvanizzato sbaglia, non va al limite o altro.

        Ribadisco che lo si sta mettendo troppo in croce, magari se la prende comoda con il mondiale

  3. Gianni (tifoso ferrari)

    25 luglio 2011 at 10:17

    Bha veramente leggo delle polemiche inutili qua dentro..ieri ho visto una bella gara, le pillole mi sono piaciute… non vedo perche queste discussioni su qualcosa di inesistente…

  4. Beppe (tifoso RedBull)

    25 luglio 2011 at 10:19

    @ Alessandro Secchi
    non preoccuparti il mondo è bello perchè avariato.
    Non capisco tutto questo accanimento, tutti (compreso te) dovrebbero per alcuni lettori obbligatoriamente inchinarsi al colore rosso, altrimenti sei considerato un eretico.
    In fondo alcuni sono ancora rimasti alla teoria tolemaica, lasciamoli alle loro credenze … …

    Beppe

    • salvatore

      25 luglio 2011 at 10:55

      certo beppe, è ovvio anche tu volevi dire la tua in una domenica in cui hai ben poco da parlare 🙂

      • Andrea

        25 luglio 2011 at 11:56

        MUA MUA MUA MUA!!!!!! BUONA QUESTA!!!!

      • francesco (tifoso alonso)

        25 luglio 2011 at 13:22

        bella salvatore, ora che vinceranno meno, chissà beppe per chi tiferà…

      • Beppe (tifoso RedBull)

        25 luglio 2011 at 16:22

        Beh a dire il vero sono solo i grigi a dover parlare, quindi puoi trarre le tue conclusioni se riesci (guarda la classifica poi rifletti bau bau).

        Beppe

  5. d8ressa

    25 luglio 2011 at 10:19

    Shumi in realtà la curva se la voleva fare in drift!

  6. Ivan

    25 luglio 2011 at 11:12

    Ragazzi, ma non possiamo fare una petizione per far cambiare i commentatori di Rai 1?
    E’ ovvio che la gente si addormenta, hanno l’entusiasmo da funerale, si accorgono di quello che accade in pista con un ritardo che è proporzionale al numero dei giri, per non parlare dei possibili pronostici che fanno.
    Tra l’altro sul sito di Formula1.com ho scoperto che si possono vedere tutti i tempi delle monoposto in tempo reale, praticamente sono quelli che vedono loro in cabina di commento. In pratica avendo a disposizione questo strumento si può anche fare a meno di sentire le loro voci.

    • strige

      25 luglio 2011 at 11:17

      l’ho fatto presente su un blog che i commentatori rai fanno schifo, sai cosa mi hanno detto? prima chi gestisce il blog mi ha insultato e poi mi ha messo alla porta per aver criticato costruttivamente prima il blog e poi i commentatori rai. Quando ho chiesto perchè non li cambiavano mi hanno risposto, quelli della rai tramite il blog, che con il budget che hanno fanno meglio di molte pay per view (vedesi sky) e che quindi dovremmo ringraziare rai per farci vedere la formula 1.

      Aggiungo che fino al prossimo patto della concordia la rai non comprerà i diritti tv per vedere le libere. Cosa che in molti altri paesi fanno.

      • !!--MAURO--!!

        25 luglio 2011 at 11:52

        piccola chicca di cui forse non vi siete accorti, che sancisce come mazzoni sia un gufatore di prima categoria:

        durante la q2 si lancia in un’elogio sperticato su di resta, che spesso parte davanti all’esperto sutil, lui che è un debuttante etc etc… infatti in quel momento di resta rientrava nei primi 10 e sutil no. e come si è conclusa la q2???? con sutil che passa e di resta no, ovviamente!!! se questo non è portare sfiga!!!

      • Ivan

        25 luglio 2011 at 12:44

        Sono sicuro che molti giovani e più scaltri di Mazzoni sarebbero disposti a prendere il suo posto anche con uno stipendio inferiore.

  7. strige

    25 luglio 2011 at 11:13

    per chi dice che vettel meritava il quarto posto, io vi dico che ieri sebastian ha fatto schifo. Se fosse arrivato quarto a pochi secondi da webber sarebbe stato meglio, ma arrivare a 30 secondi dal primo (se non erro) è deludente. Poi per carità, una giornata storta può capitare a tutti e non è una catastrofe prendere 4 o 5 come voto ad un gp. L’importante è che non diventi una costante.

    • salvatore

      25 luglio 2011 at 11:14

      son d’accordo

    • Ivan

      25 luglio 2011 at 12:46

      Vettel quando viene superato perde le staffe, non a caso pochi giri dopo è stato protagonista di un testa coda alla Schumacher. Per me Vettel è uno dei migliori piloti della Formula 1, ma dal punto di vista psicologico è troppo abituato a vincere. Sono convinto che crescerà anche da questo lato però.

  8. salvatore

    25 luglio 2011 at 11:13

    ah secchi un’ultima critica costruttiva stavolta…la solita pillola sulla safety car…è bella una, due tre volte, ma poi scoccia 🙂 dai sono sicuro che sei talmente pieno di inventiva che la prossima volta riuscirai a scrivere un articolo senza nominarla 😉

    • Mario

      25 luglio 2011 at 11:54

      Di certo non sarai te a dirgli cosa scrivere, io le pillole le trovo davvero troppo divertenti e sopratutto IMPARZIALI!

      • cosimo (tifoso Toro Rosso, simpatizzante Ferrari, estremamente incavolato per il rientro di Mike Coughlan)

        25 luglio 2011 at 12:12

        imparziali!?!? ma qui si sfiora il ridicolo, è chiaro ormai a tutti che il commento su Vettel è per “punire” la sua magra performance.

        Ridicoli…tu e chi si ostina a decantare imparzialità.

      • francesco (tifoso alonso)

        25 luglio 2011 at 13:24

        imparziali non direi, prima c’era anche cordiglioni che quando faceva le pagelle criticava sempre alonso e osannava vettel……

      • Alessandro Secchi

        25 luglio 2011 at 17:30

        Si chiama Manuel Codignoni. Almeno un po’ di rispetto per il nome e cognome di chi scrive, visto che per il resto col rispetto andiamo in negativo 😉

    • Beppe (tifoso RedBull)

      25 luglio 2011 at 16:26

      Curiosità ma il tuo cervello l’hai comprato a Mediaworld?
      Magari era anche in offerta!!

      Beppe

    • salvatore

      25 luglio 2011 at 17:11

      ragazzi, tranquilli, qui Secchi è nel suo “ovile, ed è normale che abbia le sue belle pecorelle al seguito 🙂

      • Beppe (tifoso RedBull)

        25 luglio 2011 at 23:08

        Beh meglio percorelle che pecoroni.

        Beppe

    • francesco (tifoso alonso)

      25 luglio 2011 at 20:14

      @secchi
      scusa non mi ricordavo come si chiamava…
      @beppe
      il tuo cervello è uscito in omaggio con una lattina delle red bull

      • Beppe (tifoso RedBull)

        25 luglio 2011 at 23:10

        La Redbull non offre omaggi, se non hai un conto sulla banca Santander!!

        Beppe

  9. Mastino Imboiato

    25 luglio 2011 at 11:57

    io pensavo che fossero pagelle serie, invece sono tutte prese in giro.

  10. Rumix

    25 luglio 2011 at 12:11

    Manca la menzione a Chandhok che è riuscito a farsi doppiare dalle due HRT 🙂

    • cosimo (tifoso Toro Rosso, simpatizzante Ferrari, estremamente incavolato per il rientro di Mike Coughlan)

      25 luglio 2011 at 12:16

      si vede che è troppo imbestialito per il pupillo che non va a podio, che pensare ad un pilota improvvisato che tra qualche GP non ci sarà più

    • Schumi4ever

      25 luglio 2011 at 12:25

      concordo il mitico chandyyy meritava una menzione. per il resto le trovo perfette, complimenti davvero, mi piace il tono che usi in queste pillole. forse poi chiedo molto: ce una vaga possibilità di mandare i telecronisti della rai e la mitica cpu english stella bruno a fare 1 bel giro a meditare? a parte l’ingegnere, sono in f1 da parecchi anni. le uniche telecronache dove non si vedono errori, a parte il riconoscimento esatto dei piloti, è nelle gare soporifere. del resto a ogni tifoso interessa dove è andato in vacanza liuzzi per es? oppure che ha detto la fidanzata di kobayashi, e nello stesso momento ovviamente non si sono accorti del suo errore, ma si che sarà mai gli è solo costato la q2. su schumacher forse pure i muri sanno che ha il doppio degli anni di giacomino (mitico nick di stella bruno), o forse qualcuno non lha sentito? va beh che chiedere coerenza e imparzialità è impossibile ai giornalisti italiani è impossibile (per fortuna che secchi non lo è). Quelli di mediaset si eccitano (per non dire altro) con rossi, e mazzoni con alonso. chissà cosa farebbero se al posto loro ci fosse elisabetta canalis e melissa satta.

      • Schumi4ever

        25 luglio 2011 at 12:27

        scusate ho ripetuto è impossibile, non mi sono accorto quando lho scritto, sorry 🙂

  11. Pinna

    25 luglio 2011 at 13:41

    Vettel ha più culo che anima….vedasi via di fuga in asfalto.
    Cmq ottime pillole, come sempre. Bravo Secchi.

  12. Cristian

    25 luglio 2011 at 14:56

    In effetti per quel che mi riguarda noto che appena un sito internet non è a favore della ferrari, o meglio, cerca di dare un giudizio obbiettivo sulle corse la gente pensa che si faccia il tifo per il campione di turno! Se penso a me stesso, orfano di Kimi Raikkonen, oggi seguo semplicemente la formula 1 guardando le corse e osservando i piloti senza averne uno particolarmente a cuore! magari è lo stesso alessandro che osserva cosi le gare (anche se non mi sembra che simpatizzi per Alonso)…

  13. salvatore

    25 luglio 2011 at 17:13

    beppe biBBitaro, ma mi spieghi perchè ci tieni tanto a rispondere ad ogni mio commento? vuoi farmi credere che sono così importante? ripeto credo ormai sia il tuo solo modo per poter parlare questa domenica 🙂 i tuoi 5 minuti di gloria, ah un’ultima cosa dov’eri dopo silverstone, hahahaha chissà 🙂 hei ragazzi attenti che del prossimo anno beppe comincerà a tifare Ferrari o Mclaren se vettel dovesse continuare così 🙂

    • francesco (tifoso alonso)

      25 luglio 2011 at 20:15

      lo so salvatore, è il classico cambia bandiera tifoso di chi vince…

      • Beppe (tifoso RedBull)

        25 luglio 2011 at 23:15

        E arrivato l’altro compare di merenda!!!

        Beppe

    • Beppe (tifoso RedBull)

      25 luglio 2011 at 23:14

      Perchè mi sei altamente simpatico, i tuoi commenti di alta cultura (vedasi la parola bibita sul vocabolario ammesso che tu ne abbia uno) non fanno altro che abbagliare questo blog.
      Piuttosto che tifare Mclaren (che poi con te cosa c’entra) o Ferrari tifo Liuzzi su HRT, per non dar soddisfazione ai guru della F1 come te!!

      Beppe

    • salvatore

      26 luglio 2011 at 08:47

      caro beppe, tua frivolezza si vede nel fatto che tu mi attacchi sulla parola bibita, scritta VOLONTARIAMENTE con due B maiuscole, ma tranquillo, ti ripeto goditi i tuoi momenti di gloria che a quanto pare li trovi solo rispondendo ai miei post 🙂 a giudicare dai pollici in su, non sono poi l’unico a pensarla cosi

      • Beppe (tifoso Redbull)

        26 luglio 2011 at 10:38

        Sei sei convinto tu!!!
        Di quello che pensano gli altri non è che mi interessa poi così tanto, troppo comodo essere appoggiato dall’80% dei tifosi.
        Il rispetto dei protagonisti della F1 è basilare (ho ultimamente elogiato Alonso e Hamilton per le prestazioni in Germania e criticato Vettel e la Redbull); purtroppo il fondamentalisti ferraristi non hanno alcun sprito sportivo (includendo te caro salvatore).
        Tutti pronti a sparare qualunque cosa sia di colore non rosso (stile curva sud da stadio di calcio).

        Beppe

      • salvatore

        26 luglio 2011 at 11:41

        🙂 certo, peccato che il mio “fondamentalismo” come lo chiami tu è molto spesso, suffragato da fatti, constatazioni, ragionamenti, cosa che nel tuo interloquire non vedo 🙂 dai ora mi son scocciato di risponderti, rischio di passare per “frustrato” 🙂

      • Beppe (tifoso Redbull)

        26 luglio 2011 at 14:28

        Caro esperto,
        concludo, se guardi i fatti e hai tuoi ragionamenti obiettivi e razionali, dai un attimo un’ occhiata alle classifiche stilate sul lato destro … … .

        Si sa, danno fastidio … …

        Beppe

      • salvatore

        26 luglio 2011 at 22:00

        dai per una volta sii serio, perchè non rispondi senza cambiare l’andamento della discussione…ho mai detto che la Redbull è scarsa o che non debba vincer eil mondiale? mi sembra di no…vabbè è inutile risponderti…hai ragione…ciao 🙂

  14. west

    26 luglio 2011 at 12:26

    Sarebbe stato più opportuno commentare il gran premio che il pensiero di Alessandro Secchi (che tra l’altro svolge il suo lavoro in maniera imparziale e forse a molti questo non piace).
    Invece un’altro provvedimento vergognoso affibbiato alla Toro Rosso, Buemi doveva smaterializzarsi?????????
    Il giudizio della FIA: ha sempre torto il più piccolo e/o il meno potente. VERGOGNA…………….

  15. Andrea

    27 luglio 2011 at 11:41

    è bruttissimo entrare in un blog di F1 e vedere gli insulti che si scambiano i blogger..
    MEGLIO PARLARE DI F1
    Le pillole mi sono piaciute, anche se ovviamente le trovo un pò soggettive..
    Per quanto riguarda l’assenza di test, credo sia la cosa più ridicola della F1

    • Francesco

      27 luglio 2011 at 12:00

      Il punto è proprio questo:
      alcuni sono più efficaci nello spam e in flame, quanto a sapere di F1 la vedo dura, dai commenti che postano…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

F1 | Button parteciperà alla 1000 Km di Suzuka

Il pilota inglese correrà con una Honda nella gara valida per il campionato Super GT
Dopo Fernando Alonso anche Jenson Button prenderà parte ad una competizione motoristica ben diversa dalla Formula 1. Se lo spagnolo