F1 | L’accusa di Rosberg: “La Ferrari ha usato Raikkonen per far vincere Vettel”

Nico azzarda: "Povero Kimi, usato per contribuire alla vittoria di Seb. Ma Kimi non avrebbe vinto in ogni caso, quindi è assolutamente comprensibile"

F1 | L’accusa di Rosberg: “La Ferrari ha usato Raikkonen per far vincere Vettel”

La strategia della Ferrari nel Gran Premio d’Australia è stata degna di applausi. Ma secondo quanto dichiarato da Nico Rosberg dopo la gara la Rossa avrebbe “usato” Kimi Raikkonen per far vincere alla fine il suo beniamino e probabilmente contendente al titolo Sebastian Vettel.

Secondo quanto detto dal campione del mondo 2016, inoltre, la Ferrari sarebbe stata anche agevolata dall’assenza dell’altra Mercedes, quella di Valtteri Bottas, che ha concesso così al team di Maranello di avere più chance in pista.
Il tedesco ha cercato di spiegare perché la Scuderia si è comportata in questo modo per cercare di vincere all’Albert Park. Anche se Kimi Raikkonen partiva secondo, alle spalle di Lewis Hamilton, la Rossa si sarebbe accorta delle mancanze del finlandese per poter sopravanzare il 44 e ha scelto così di utilizzare Räikkönen per cercare di portare la squadra alla vittoria. Questa è la teoria di Rosberg. “Poor Kimi”, dice Nico nel suo video recensione sul web.

Così, hanno chiamato il finlandese ai box e Hamilton lo ha seguito subito dopo, per coprirsi da un possibile sorpasso. Tutto è cambiato quando è arrivata la VSC. Il britannico non ha avuto abbastanza vantaggio, quindi Vettel ha preso il comando della corsa: “La Ferrari sapeva che Kimi aveva poche possibilità di superare Lewis Hamilton. Così lo ha fatto fermare in anticipo. Povero Kimi, usato per contribuire alla vittoria di Vettel. Ma Kimi non avrebbe vinto in ogni caso, quindi è assolutamente comprensibile che la Ferrari abbia provato in questo modo”, ha affermato Rosberg nella sua recensione della gara su YouTube.

F1 | L’accusa di Rosberg: “La Ferrari ha usato Raikkonen per far vincere Vettel”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

6 commenti
  1. .. non è normale

    29 marzo 2018 at 19:55

    ha parlato colui che ha buttato fuori nell’erba in rettilineo più di una volta l’avversario e colui che ha fatto la furbata a monaco durante le qualifiche hahahahahaha

  2. lucaraikkonen

    29 marzo 2018 at 23:36

    Ha detto la verità, punto. La Ferrari ha fatto bene. Lo dice un raikkoniano. Per vincere serve tutto l’aiuto. Però a parti invertite spero facciano la stessa cosa è favore di Kimi.

  3. Magu

    30 marzo 2018 at 02:06

    La Ferrari ha fatto la giusta tattica correndo con 2 piloti contro uno diversificando le strategie dei propri piloti..logico e giusto..l’incidente di Bottas nella Q3 e la VAC hanno favorito la vittoria ma assolutamente meritata perché cercata…

  4. topdriver

    30 marzo 2018 at 11:26

    Facile parlare con il senno di poi . Di certo c’e la perfetta strategia del muretto Ferrari di sfruttare perfettamente la VSC , il resto sono solo ipotesi non dimostrabili. Aveva la Ferrari il passo per battere la Mercedes senza la VSC ? Fino al sorpasso dai box di Vettel la risposta e’ no per quanto visto in pista . Da Ferrarista dico che in Australia al netto del giro secco in qualifica la Ferrari e’ molto vicina in gara alla Mercedes .

  5. Roby Bad

    30 marzo 2018 at 14:39

    I mondiali si vincono sin dalla prima gara. Siamo stanchi di mondiali persi all’ultima gara per pochi punti. Così come capitato a Massa che ha perso il mondiale all’ultima curva, Alonso e Vettel.
    Quindi la Ferrari ha fatto benissimo a puntare subito su Vettel. E poi anche un po’ di fortuna non guasta. Lo scorso anno le fortune le ha avute tutte Hamilton.

  6. reddd

    31 marzo 2018 at 14:38

    E così anche voi di motorionline.com (f1grandprix.it) vi siete conformati da un bel po’ di tempo alla moda dell’accumulo dei click mordi e fuggi, piazzando dei titoli fuorvianti e sensazionalistici da comparsa sui motori di ricerca e che con il contenuto testuale a cui si riferiscono hanno poco o nulla a che fare.
    “L’accusa di Rosberg”, titolo che prefigura chissà quale provocatoria intervista rilasciata dal campione del mondo 2016 e che investe dello stesso di connotati di antipatia da parte dei tifosi ferraristi, in realtà è volutamente studiato faziosamente per attirare persone verso l’articolo, che di fatto poi corregge puntualmente il tiro riportando parole come “comprensibile” che descrivono un pensiero abbastanza diverso da quello fatto apparire.
    Ma cosa ci si poteva aspettare se determinati articoli non presentano nemmeno la firma dell’autore e se, da anni, il portale è stato ridotto letteralmente tappezzato ossessivamente di annunci pubblicitari, video ad esecuzione automatica e tanta altra spazzatura che rende la navigazione quantomai difficoltosa.

E voi, commentatori iscritti, cercate di far caso bene ai contenuti, prima di scagliarvi a man basse sulla tastiera.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

F1 | Renault, Ocon in pista nei test di Abu Dhabi

Il francese, che dal prossimo anno dividerà il box con Ricciardo, ha avuto il via libera per chiudere in anticipo il contratto con Mercedes
Esteban Ocon sarà in pista con la Renault nei test Pirelli di Abu Dhabi che si svolgeranno sulla pista di