F1 | I nuovi regolamenti per il Mondiale 2018

Diverse le novità, come quella relativa alle penalità sulle power unit: con più di 15 posizioni i piloti scatteranno dal fondo del gruppo

F1 | I nuovi regolamenti per il Mondiale 2018

Nella giornata di ieri il Consiglio Mondiale della Federazione Internazionale dell’Automobile, riunitosi a Parigi, oltre ad ufficializzare il calendario di Formula Uno per la stagione 2018, ha anche ratificato alcune nuove regole che entreranno in vigore proprio a partire dal prossimo campionato.

Per quel che concerne le penalità riguardanti la power unit (dal 2018 i piloti potranno fare affidamento solo su tre motori per tutto l’anno), ogni singolo pilota che subirà più di 15 posti sarà costretto a partire dal fondo dello schieramento. Qualora la penalità dovesse riguardare più piloti, allora si terrà conto dell’ordine in cui sono state comminate le sanzioni.

Per quel che riguarda gli orari di inizio delle gare, sarà adottata una certa flessibilità. Per la questione invece relativa ai test da svolgere con monoposto di anni precedenti, sarà possibile effettuarli solo su piste aventi la licenza FIA di grado 1 o 1T. Se le stesse dovessero essere impiegate in eventi dimostrativi, questi non potranno superare i 50 km di percorrenza.

Sarà inoltre introdotta una nuova specifica dell’olio, per evitare che possa essere utilizzato come carburante. Verranno anche indicati peso e volume minimo delle batterie. Con l’introduzione dell’Halo verrà modificata la posizione delle telecamere e degli specchietti retrovisori.

Infine, onde evitare episodi di furti e rapine, come avvenuto in Brasile nel mese di novembre, gli organizzatori degli eventi dovranno interloquire con le autorità locali per aumentare la sicurezza nelle zona del circuito.

F1 | I nuovi regolamenti per il Mondiale 2018
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

2 commenti
  1. Metal84

    7 dicembre 2017 at 20:19

    Mah!! Le penalità sui motori…le trovo imbarazzanti

  2. Randy

    8 dicembre 2017 at 14:43

    Più che le 15 posizioni in griglia sarebbe stato più efficace inibire l’uso del DRS in gara. in certi circuiti le rimonte con motore nuovo e drs sono troppo facili

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

F1 | Le “pinne di squalo” potrebbero ritornare nel 2019

Dopo essere state abolite quest'anno, insieme alla T-wing e con altre modifiche alle monoposto, sembra esserci una nuova speranza per le "pinne" delle Formula 1
Le “pinne di squalo” potrebbero tornare in Formula 1 in un futuro molto vicino, addirittura l’anno prossimo. Nonostante la loro