F1 | Helmut Marko: “Vettel non ha più futuro in Ferrari”

Il talent scout della Red Bull ritiene finito il ciclo del tedesco a Maranello

F1 | Helmut Marko: “Vettel non ha più futuro in Ferrari”

Intervistato dalla testata tedesca Auto Bild, Helmut Marko ha discusso della gara di Sebastian Vettel a Sochi.

Nel Gran Premio di Russia il tedesco della Ferrari si è reso protagonista di una grande prestazione, condizionata però al ritiro nel corso del 28° giro a causa di problema alla centralina che gestisce il sistema ibrido.

Il talent scout della Red Bull, mai banale nelle sue dichiarazioni, è convinto che Vettel debba cambiare aria: Marko infatti ha puntato il dito contro la tardiva sosta ai box di Vettel, che ha poi permesso a Charles Leclerc di ritornare in testa alla gara dopo il gioco di scia in partenza.

La Ferrari non ha vinto con l’auto più veloce e, sebbene fosse l’uomo più veloce, hanno sacrificato Sebastian – ha tuonato Marko -. Non ha più futuro in Ferrari”.

Piero Ladisa


F1 | Helmut Marko: “Vettel non ha più futuro in Ferrari”
4.5 (90%) 14 votes
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

4 commenti
  1. voicelap

    30 settembre 2019 at 16:33

    Mi sa che ne sa qualcosa di queste strategie 🙂

  2. Victor61

    30 settembre 2019 at 17:40

    nessun futuro in Ferrari per Vettel? beh non mi sembra che abbia avuto anche un passato così mirabolante dato che almeno 2 mondiali se li è fumati anche e soprattutto per suoi errori e anche quest’anno non è che stia proprio facendo sfracelli soprattutto nei confronti di un più giovane e inesperto Leclerc che ha fatto più pole e vinto più gp di lui…francamente non penso sarà una grande perdita per la Ferrari però quel cialtrone di Marko dovrebbe prima pensare a quanto lo ha viziato e privilegiato in RBR per poi, dopo che era stato sonoramente battuto da Ricciardo, mollarlo anticipatamente alla Ferrari beccandosi pure il riscatto per la rescissione anticipata del contratto…a questo punto potrebbe riprenderselo lui il problema è che la RBR non lo pagherebbe mica più di 30 mio di $ all’anno come stanno facendo quei fessi della Ferrari :-))

  3. calimero

    30 settembre 2019 at 22:27

    Non dimentichiamo che senza Charles sarebbe stata una sfilza di pole Mercedes e tanto mi basta. A quest’ora ancora staremmo a sentirci dire che più di così non era possibile tirar fuori dalla macchina. Dato il benservito a Raikkonen (ottimo pilota ma che ha fatto il suo tempo e non mi stancherò mai di dirlo faceva comodo al crucco) il monegasco sta mettendo a nudo (come fece già Ricciardo) i punti deboli del tedesco, e il fatto del posteriore instabile che lo penalizzi è tutto da vedere. Partire in pole (e mantenerla) avendo un mezzo competitivo significa far considerare ai grigi tattiche alternative non sempre premianti sapendo che difficilmente si può sorpassare in pista per una maggiore velocità di punta sul dritto e una migliorata gestione delle gomme (vedi lo scorso anno).
    Quello che ho visto a Sochi da parte di Vettel personalmente non mi è piaciuto; (come a Monza LC beninteso) mi ha ricordato molto uno sgarbo fatto a Webber a Sepang nel 2013.
    Pensavo che dopo Singapore le cose fossero messe in pari, ma a quanto pare sembra che né l’uno voglia cedere lo scettro né che l’altro accetti più il ruolo di seconda guida.
    Insomma le premesse per una rivalità dannosa per il team questo e soprattutto il prossimo campionato ci sono tutte.
    Come decideranno di risolvere la cosa saranno belle castagne per Binotto.
    Dal canto mio di Vettel, considerati i trascorsi degli ultimi due anni, non mi fiderei più.

  4. Victor61

    30 settembre 2019 at 22:49

    @calimero: please, sfilza di pole di Hamilton perché Bottas è sempre stato comunque dietro a Vettel e a Monza, senza certe “indulgenze rosse” dei commissari di gara, il Carletto col piffero che vinceva la gara…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

F1 | Renault, Ocon in pista nei test di Abu Dhabi

Il francese, che dal prossimo anno dividerà il box con Ricciardo, ha avuto il via libera per chiudere in anticipo il contratto con Mercedes
Esteban Ocon sarà in pista con la Renault nei test Pirelli di Abu Dhabi che si svolgeranno sulla pista di