F1 | Hamilton furioso con Vettel: “Disonesto, doveva venire faccia a faccia”

"Immaginate tutti i ragazzi che stanno guardando oggi la Formula 1 e vedono quel tipo di comportamento da parte di un quattro volte campione del mondo"

F1 | Hamilton furioso con Vettel: “Disonesto, doveva venire faccia a faccia”

Lewis Hamilton è tornato a parlare dell’incidente con Sebastian Vettel in regime di safety car – con il tedesco che è andato a tamponare il numero 44 per una probabile frenata improvvisa dell’inglese – che ha scatenato l’ira di Seb portandolo a dare una ruotata violenta alla Mercedes. Secondo Hamilton la reazione di Vettel a Baku è stata “disonorevole, disonesta”.

Per l’inglese la situazione, se fosse stata un problema e dovesse ricedere un confronto di chiarimento, si sarebbe dovuta concludere con un semplice faccia a faccia: “Guidare a fianco di un’altra macchina e andare a sbattere intenzionalmente è qualcosa di disgraziato”, ​​ha detto il britannico al quotidiano The Guardian. “Se vuole dimostrare di essere un uomo, penso dovrebbe farlo faccia a faccia. Penso che una guida pericolosamente possa mettere un altro pilota in pericolo – fortunatamente stavamo andando lentamente – ma se fossimo andati veloce sarebbe potuto essere peggiore”, ha continuato.

Poi ha voluto ancora sottolineare: “Immaginate tutti i ragazzi che stanno guardando oggi la Formula 1 e vedono quel tipo di comportamento da parte di un quattro volte campione del mondo. Pensa dica tutto”, ha concluso.

Fabiola Granier

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

9 commenti
  1. the magic

    27 Giugno 2017 at 12:28

    Non sono mai stato dolce con Hamilton ma il comportamento di Vettel è inaccettabile, in altri tempi altri piloti lo avrebbero preso a schiaffi ai box. E inutile dire che cosa abbia fatto Hamilton era davanti e spetta a chi è dietro fare attenzione, soprattutto perché loro due sono dei gran Volpini e quindi bisogna stare in campana. Comunque personalmente sono stufo di tutti i gesti intimidatorio che Vettel distribuisce in pista con gesti vari, spero che prima o poi qualche pilota con le palle le faccia notare la cosa.. anche se con tutti i bambini che ci sono in F1 dubito

  2. jacques_1

    27 Giugno 2017 at 13:11

    Ti dirò, non mi pare che nessuno abbia impedito ad Hamilton di andare a chiarirsi con Vettel per qualcosa che ritiene ingiustificato. Non lo ha fatto perchè consapevole di aver fatto lui per primo qualcosa di non corretto?
    Anche noi comuni mortali acceleriamo in uscita di curva, o manteniamo l’andatura, di certo non molliamo di botto l’acceleratore provocando un forte rallentamento.
    Se ricordo bene le immagini, ci sono altre vetture dietro che si sono spostate dalla linea di percorrenza per evitare altri tamponamenti.
    Ok, il gesto di Vettel (certamente non pericoloso in una F1) non sarà il massimo esempio di correttezza, ma se è servito a far capire ad Hamilton che deve smettere con i suoi giochini tollerati dalla federazione, allora ben venga e si spera sia servito, così non vedremo più i giochini di Hamilton e le reazioni dei colleghi.

  3. Daytona

    27 Giugno 2017 at 13:45

    Ma vergognati..se avessi fatto un “brake test” a Senna,a Piquet o a Mansell avresti preso tante di quelle legnate,altro che una ruotata!!
    Pensa a correre senza invocare patetici aiuti via radio,tamarro!

  4. _frank_

    27 Giugno 2017 at 14:40

    I ragazzi che guardano la F1 hanno visto le sconcezze che hai riservato al tuo ex compagno di squadra in questi anni e le puerili e penose lamentele che hai rivolto alla squadra quando avevi qualche problema. Da che pulpito viene la predica…

  5. uc

    27 Giugno 2017 at 14:43

    La reazione è sempre criticabile, malgrado le circostanze possano attenuare le colpe.

    Nel calcio se un giocatore appena “falciato” con cattiveria ed intenzionalità si rialza e dà uno spintone all’avversario, potrebbe riceve un rosso per fallo di reazione,
    nonostante le conseguenze fisiche siano peggiori rispetto a chi riceve lo spintone.

    Anche in F1.

    Seb nella circostanza ci ha rimesso 4 volte:
    1) Danni all’alettone
    2) Stop & go di 10 secondi (e sicura mancata vittoria)
    3) 3 punti decurtati alla patente (e rischio salto GP)
    4) Gogna mediatica di giornalisti ed addetti ai lavori diventati improvvisamente “moralisti”

    Inoltre riflettevo sul fatto che lo stop & go gli è stato dato non subito dopo, malgrado le immagini fossero abbastanza chiare,
    ma solo quando Lewis è stato costretto al pit per il poggiatesta.
    Quasi a compensazione e per mantenere alto lo spettacolo.

    E a norma di un regolamento che non prevede il fallo di reazione ma la “manovra pericolosa”: quanto può essere pericoloso un urto gomma-a-gomma ai 40 orari?

  6. Daytona

    27 Giugno 2017 at 15:00

    Vediamo se così vi piace..moderatori!

    La..”morale” viene a farla uno che invoca il duello con Seb. ( con ipocrisia ),poi chiede al team di far bloccare il suo avversario dal compagno di squadra??
    Uno che riusci a tamponare Kimi fermo al semaforo..viene a spiegare come si deve comportare un campione?

  7. attilio

    27 Giugno 2017 at 18:14

    Vergognati Luigino. non continuare a fare Furbate.
    lo hai fatto tanto con Rosberg. ma oggi trovi Vettel
    e chiedi aiuto a bottas che rallenti Vettel.
    VERGOGNATI.

  8. dany5sv

    27 Giugno 2017 at 22:27

    Il maiale che da del porco al cavallo. Patetico hamilton.

  9. rossa27

    28 Giugno 2017 at 08:23

    Hamilton faresti meglio a stare zitto… pensa solo a guidare e se ti riesce con sana e corretta sportività

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

F1 | GP Azerbaijan, Baku vicina allo slittamento?

Il Coronavirus potrebbe ostacolare lo svolgimento del GP a Baku
Secondo quanto riportato dal sito Motorsport-Total.com, Baku sarebbe pronta a ufficializzare lo slittamento del Gran Premio d’Azerbaijan, appuntamento che sulla