F1 | Haas, Grosjean e Magnussen 18° e 19° nelle libere in Turchia

I due piloti in coro: "Pista estremamente scivolosa"

F1 | Haas, Grosjean e Magnussen 18° e 19° nelle libere in Turchia

Anche Grosjean e Magnussen hanno sofferto per le avverse condizioni nelle quali si è presentato il circuito di Istanbul. I due piloti della Haas hanno chiuso la giornata rispettivamente in diciottesima e diciannovesima posizione, trovando difficoltà nella messa in temperatura delle gomme dure e medie. Queste condizioni però possono favorire team che solitamente hanno grosse difficoltà, visto che la gara potrebbe offrire spunti interessanti visto l’asfalto estremamente scivoloso del tracciato turco.

“Pista scivolosa, questo è sicuro – ha detto Grosjean. C’era da aspettarselo visto l’asfalto nuovo: abbiamo lottato con le gomme, ho utilizzato quelle dure oggi pomeriggio, ed ero circa a cinque secondi dal ritmo di Kevin, che invece montava le medie. La pista è migliorata nel corso della giornata, ma c’è solo una traiettoria ideale, se vai fuori da quella linea, il livello di grip torna a quello di stamattina. Forse la pioggia pulirà il tutto, visto che domani potrebbe arrivare l’acqua, ma potrebbe anche peggiorare la situazione togliendo l’olio formatosi con il nuovo asfalto. Domani lo scopriremo, ma più le cose si fanno complicate, più aumentano le nostre possibilità per fare bene, quindi utilizzeremo tutta la nostra esperienza”.

“Le condizioni questa mattina erano molto estreme – ha ammesso Magnussen. All’inizio c’erano alcune zone della pista bagnate, mentre altre erano asciutte, ma non ho mai sentito così poca aderenza su un tracciato in condizioni da gomma slick. Pazzesco, ma tutto sommato è anche bello fare questo tipo di esperienze, è stato così per tutti. La traiettoria si è un po’ gommata e la situazione è migliorata, ma non è lontanamente vicino al livello di grip che abbiamo solitamente. Sarà una gara molto scivolosa, specialmente senza le altre categorie di contorno, e potrebbe essere un caos, soprattutto quando esci dalla linea ideale per tentare un sorpasso. Alcune curve, come la 12, se perdi la corda ti ritrovi a guidare sul ghiaccio, quindi bisogna essere molto precisi”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati