F1 | GP USA, Austin favorevole all’ingresso di Miami: “Bisogna creare un bacino d’utenza negli Stati Uniti”

Abbott: "Non siamo preoccupati"

Miami sarebbe pronta ad ospitare una tappa mondiale all'interno del Hard Rock Stadium
F1 | GP USA, Austin favorevole all’ingresso di Miami: “Bisogna creare un bacino d’utenza negli Stati Uniti”

Intervistato dalla stampa francese, Rick Abbott ha parlato del possibile ingresso di Miami all’interno del calendario mondiale di Formula 1, sottolineando come il COTA accogliere con soddisfazione l’introduzione di una seconda tappa iridata negli Stati Uniti.

L’obiettivo comune delle de organizzazioni, infatti, deve essere quello di creare un forte bacino d’utenza negli Staes, così da garantire uno sviluppo rapido della Formula 1 negli USA. Questo, ovviamente, aiuterebbe le vendite e permetterebbe agli impianti di salvaguardare i loro posti all’interno del calendario mondiale promosso da Liberty Media.

“Una seconda gara ci renderebbe solo più forti”, ha affermato il direttore generale del Circuit of the Americas alla rivista Auto Hebdo. “La Formula 1 ha bisogno di una maggiore presenza negli Stati Uniti, così da sviluppare una propria base di fan. Sarebbe solo un vantaggio avere un secondo appuntamento”.

Sul Circuit of the Americas ha aggiunto: “Siamo molto orgogliosi delle nostre strutture. Abbiamo costruito tutto questo con l’obiettivo di esprimere al meglio le nostre qualità. Non sto dicendo che correre a Miami sia sbagliato, anzi, ci sarebbe una varietà. Lì si correrebbe in un cittadino a cavallo tra giugno e luglio, mentre il nostro circuito offrirebbe una tipologia di gara completamente diversa qualche mese dopo”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati