F1 | GP Silverstone, Vasseur tiene alta la concentrazione: “La battaglia a centro gruppo è molto ristretta”

"Dobbiamo continuare a lavorare sodo", ha affermato il Team Principal del Biscione

Vasseur ha spronato la squadra a migliorare, sottolineando come le buone prestazioni messe in mostra in Francia e in Austria non debbano far calare l'attenzione in vista di Silverstone
F1 | GP Silverstone, Vasseur tiene alta la concentrazione: “La battaglia a centro gruppo è molto ristretta”

Tutto pronto in casa Alfa Romeo per il prossimo Gran Premio di Gran Bretagna, decimo appuntamento di questo mondiale 2019 di Formula 1.

In un’intervista rilasciata alle colonne del sito ufficiale del Biscione, Frederic Vasseur ha parlato del round in programma questo fine settima a Silverstone, sottolineando come le buone performance messe in mostra da Kimi Raikkonen e da Antonio Giovinazzi in Francia e in Austria non debbano far dormire sogni tranquilli alla scuderia italo-elvetica.

La lotta a certo gruppo, infatti, risulta estremamente serrata, aspetto che deve spingere la scuderia a tenere alta la concentrazione. Silverstone, almeno sulla carta, è un tracciato che dovrebbe favorire le caratteristiche della C38, ragion per cui sarà fondamentale sfruttare al meglio questa importante opportunità in termini di punti per il costruttori.

“Possiamo trarre alcuni aspetti positivi dalle nostre ultime performance, ma non siamo nella condizione di poter dormire sugli allori”, ha affermato Frederic Vasseur alle colonne del sito Alfa Romeo. “La battaglia a centro gruppo è molto ristretta e il risultato di una semplice gara può farti oscillare più in alto o più in basso nella classifica. Dobbiamo continuare a lavorare sodo, massimizzando il pacchetto che portiamo ogni fine settimana. L’obiettivo è assicurarsi un piazzamento davanti ai nostri rivali”.

F1 | GP Silverstone, Vasseur tiene alta la concentrazione: “La battaglia a centro gruppo è molto ristretta”
5 (100%) 2 votes
Leggi altri articoli in Alfa Romeo Sauber

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati