F1 | Gli organizzatori del GP del Bahrain sono pronti per una seconda gara

Il CEO tuttavia sottolinea che è una proposta ancora in via di definizione

F1 | Gli organizzatori del GP del Bahrain sono pronti per una seconda gara

Tra le proposte spinte da Liberty Media nelle ultime settimane, indubbiamente quella che ha trovato più terreno di discussione riguarda l’idea di disputare due gare consecutive sul medesimo circuito. Una decisione che si è resa necessaria essenzialmente per questioni di diritti commerciali e sanitarie, in quanto da una parte la Formula 1 deve disputare un numero minimo di corse per ottenere i soldi dei diritti televisivi dalle relative aziende e maggior introiti, dall’altra perché in determinate località sarebbe più semplice rispettare le norme di distanziamento sociale e di isolamento.

Proprio per queste ragioni, Liberty Media con i relativi promoter ha deciso di disputare due eventi consecutivi al Red Bull Ring e a Silverstone, due location ideali per ridurre gli spostamenti e rispettare le norme per l’isolamento. La pista austriaca dispone di tutti i comfort necessari, mentre quella inglese permeterebbe alla maggior parte dei team di contenere la distanza percorsa dalle rispettive fabbriche, in particolar modo considerando che la maggior parte dei team ha la propria sede in Inghilterra. Nonostante al momento la Formula 1 abbia diffuso solamente il calendario dei primi otto appuntamenti europei, Liberty Media sta continuando a lavorare dietro le quinte per riuscire ad aggiungere altre corse al mondiale 2020, soprattutto per quanto concerne le gare extra-europee. Tra le alternative in considerazione ci sarebbe quella di aumentare il numero di eventi che potrebbero disputare due corse consecutive e, senza dubbio, una delle località su cui quest’idea potrebbe funzionare è il Bahrain, che possiede strutture all’avanguardia, un paddock di grandi dimensioni e un tracciato dalle molteplici possibili configurazioni.

Ad una domanda sull’argomento, il CEO del Bahrain International Circuit, si è detto sorpreso, in quanto la proposta della FOM a riguardo era arrivata parecchie settimane fa, quando era ancora in via di definizione il calendario europeo, comunicato ufficialmente pochi giorni fa: “Siamo rimasti sorpresi dai commenti di Ross Brawn. Avevano detto ‘saresti disposti a disputare più di una gara nel caso avessimo difficoltà nel trovare alternative?’. Questo è l’unica cosa che mi è stata detta della Formula 1” – ha dichiarato Sheikh Salman a Motorsport.com -. “Ma ciò è accaduto tempo fa, quando stavano ancora cerecando di finalizzare il calendario con le gare europee. Quindi dicemmo che ci avremmo pensato. Questa idea delle configurazioni di pista differenti è nuova, in particolar modo riguardo ai dettagli riferiti da Brawn. Ma è interessante.”

 

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati