F1 | Gasly sulla riconferma di Kvyat in Toro Rosso nel 2017: “Ero arrabbiato, deluso e triste”

La rivelazione del pilota francese: "Pensavo non fosse giusto, avevo appena vinto il campionato di GP2"

F1 | Gasly sulla riconferma di Kvyat in Toro Rosso nel 2017: “Ero arrabbiato, deluso e triste”

Pierre Gasly e l’iniziale esclusione dal Mondiale 2017: in un’intervista concessa al sito ufficiale della Formula 1, il 21enne francese, allora neo campione di GP2, ha confessato di non aver digerito la riconferma da parte della Toro Rosso di Daniil Kvyat, reduce da un 2016 condito da soli tre piazzamenti a punti con il team faentino; in seguito a quella notizia, Gasly fu dirottato in Super Formula. Alla domanda del giornalista (“quando è stata l’ultima volta che ti sei veramente arrabbiato?”), il transalpino ha risposto: “È stato ad Austin, nel 2016, quando Helmut (Marko, consulente della Red Bull) mi disse che Daniil (Kvyat) aveva firmato per il 2017. Pensavo non fosse giusto: avevo appena vinto il campionato di GP2. Ero arrabbiato, deluso e triste” – ha rivelato Gasly, che avrebbe poi sostituito il pilota russo a sei GP dal termine del Mondiale.

Il momento più imbarazzante della sua carriera da pilota, invece: “Probabilmente il tifone in Giappone. Ho perso il campionato per mezzo punto, a causa delle condizioni meteo! Avrei preferito perdere di dieci punti per un’altra ragione” – ha ammesso. In quella circostanza, Gasly si trovava, ad una gara dal termine del campionato di Super Formula, a solo mezzo punto di distanza da Hiroaki Ishiura: il tifone che causò l’annullamento dell’ultima tappa di Suzuka, costò al francese la possibilità di giocarsi il titolo.

Federico Martino

F1 | Gasly sulla riconferma di Kvyat in Toro Rosso nel 2017: “Ero arrabbiato, deluso e triste”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati