F1 | Force India, Perez entusiasta di correre in Texas: “Come un Gran Premio di casa!”

Ocon: "Austin è una pista fantastica"

F1 | Force India, Perez entusiasta di correre in Texas: “Come un Gran Premio di casa!”

Vi riportiamo le dichiarazioni rilasciate da Esteban Oco e da Sergio Perez in vista del prossimo Gran Premio degli Stati Uniti, diciottesimo appuntamento di questo mondiale 2018 di Formula 1. La neo scuderia di Lawrance Stroll, ricordiamo, punta a riscattare il recente passaggio a vuoto commesso a Suzuka, fattore che spingerà i piloti a dare il massimo in questo appuntamento texano.

Da notare che per ‘Checo’ vista la grande vicinanza del Texas al Messico, sarà un assaggio di quello che sarà l’appuntamento di casa in programma tra una settimana.

Ecco le parole di Sergio Perez: “Austin è stata la mia gara di casa prima dell’arrivo del Gran Premio del Messico ed è ancora uno dei migliori eventi in calendario. Durante tutto il fine settimana puoi vedere un sacco di fan messicani e senti tutto il loro amore e sostegno. Per me è un weekend davvero speciale, senza contare che avrò il supporto di tutta la mia famiglia”.

Sul tracciato ha sottolineato: “Il Circuit of the Americas è molto divertente. Parliamo di un circuito molto interessante che presenta alcune parti molto impegnative, in particolare il primo settore. La curva 1 è davvero insolita ed è l’angolo che mi piace di più. E’ un punto cieco e scegliere la traiettoria corretta è alquanto complesso. Il settore delle esse, inoltre, rendono questo circuito davvero divertente da guidare”.

Qui le impressioni di Esteban Ocon: “Austin è una pista fantastica e presenta molti bei pezzi di altri circuiti combinati in uno solo. C’è un primo settore che assomiglia a Suzuka e una sezione stretta che mi ricorda il Messico: è una buona pista per il combattimento, con alcune curve veloci e alcune possibilità di sorpasso”.

Sulla pista ha aggiunto: “Il primo settore è la mia sezione preferita. È molto veloce e tecnica, senza contare che nelle esse è necessario posizionare bene l’auto, altrimenti si perde tempo in tutte le curve successive. È divertente, ma molto difficile da affrontare. Impostare l’auto è una grande sfida. Qui c’è bisogno di una macchina affidabile nelle sezioni rapide e di una buona macchina nella sezione lenta. E’ un compromesso non semplice”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati