F1 | Ferrari, Mattia Binotto: “Non siamo stati all’altezza delle aspettative”

"Dobbiamo essere perfetti in ogni area e oggi non lo siamo stati" ha ammesso il team principal, nonostante la conquista del terzo posto nella classifica costruttori

F1 | Ferrari, Mattia Binotto: “Non siamo stati all’altezza delle aspettative”

Gara difficile per la Ferrari a Baku: in qualifica Charles Leclerc aveva conquistato una incredibile quanto inaspettata pole position, mentre Carlos Sainz si era fermato in quinta posizione. Il team di Maranello, però, era consapevole di non avere un passo gara tanto forte per tenersi gli avversari alle spalle, ed infatti bastano solo tre giri a Lewis Hamilton per prendersi la leadership della gara. La gara di Leclerc si svolge all’inseguimento della AlphaTauri di Gasly fino alla bandiera a scacchi, ma il monegasco deve accontentarsi della quarta posizione. Gara più difficile per Sainz, che perde una posizione al via a vantaggio di Sergio Perez e commette un errore dopo il primo pit-stop per via delle gomme troppo fredde: lo spagnolo va lungo in curva otto nella via di fuga e perde diverse posizioni. Carlos torna in pista lottando per rientrare in zona punti e alla fine ce la fa, tagliando il traguardo in ottava posizione. Nonostante il risultato, i punti conquistati dai due piloti consentono al team di Maranello di conquistare la terza posizione nella classifica costruttori, grazie ai due punti di vantaggio sulla McLaren.

Una gara difficile, inferiore alle aspettative alla luce del risultato delle qualifiche di ieri. Sappiamo bene che per raggiungere i nostri obiettivi dobbiamo non soltanto migliorare la nostra vettura ma anche essere perfetti in ogni area e oggi non lo siamo stati” ha ammesso il team principal Mattia Binotto.

All’attivo di questo weekend, oltre alla seconda pole position della stagione, rimane il terzo posto nella classifica Costruttori: il vantaggio è minimo e, soprattutto, inferiore a quello che avrebbe potuto essere. Dobbiamo però partire da questo dato come una motivazione ulteriore per continuare a migliorarci, sotto ogni punto di vista“.

Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati