F1 | Ferrari, Binotto: “Montare il DAS sulla SF1000? Vedremo, ma non sarebbe pronto prima di metà stagione”

Sulla coppia Vettel-Leclerc: "Si conoscono molto meglio e lavorano bene insieme"

F1 | Ferrari, Binotto: “Montare il DAS sulla SF1000? Vedremo, ma non sarebbe pronto prima di metà stagione”

La prima tre giorni di test sul tracciato catalano del Montmeló, che si è chiusa ieri, è stata l’occasione per Mattia Binotto di discutere con i media di quanto accaduto in pista. Tra gli argomenti affrontati dal team principal della Ferrari c’è anche quello relativo a Sebastian Vettel e a Charles Leclerc. Binotto ha infatti sottolineato ancora una volta che non ci saranno gerarchie: il tedesco e il monegasco partiranno alla pari nella nuova stagione.

Sebastian e Charles si conoscono molto meglio e lavorano bene insieme, trovando le migliori soluzioni per l’auto – ha detto Binotto -. Penso che Charles abbia fatto un’ottima stagione l’anno scorso ed è giusto che inizi allo stesso livello di Sebastian senza ordini di squadra”.

Affrontando la questione relativa al DAS, il dispositivo tecnico montato dalla Mercedes che fa fatto discutere e che la Federazione ha deciso di vietare per la stagione 2021, l’ingegnere italo-svizzero ha detto: “Vogliamo rendere in pista la vita difficile alla Mercedes e non attraverso domande alla FIA. Non abbiamo ancora una valutazione del massimo potenziale dell’SF1000. Lo faremo la prossima settimana quando inizieremo a lavorarci su”.

Binotto poi, a precisa domanda se la Ferrari potrebbe pensare al DAS sulla SF1000, ha risposto: “Vedremo se vale la pena svilupparlo, ma non sarebbe pronto per Melbourne. È un concetto completamente nuovo. Sarebbe più per metà stagione, non prima. La Mercedes è una grande macchina. È veloce. Le macchine hanno molte innovazioni. Alcune delle innovazioni della Mercedes sono una copia di quelle della Ferrari e viceversa. Non credo che il DAS cambi il gioco. È uno dei componenti della loro monoposto che è già buona”.

Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

6 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati