F1 | Ferrari, Binotto: “La prestazione di Montreal non elimina i punti deboli della SF90”

"Sapevamo che saremmo stati più vicini alla Mercedes, ma avremo gare differenti rispetto a quella in Canada", ha detto il team principal della Rossa

F1 | Ferrari, Binotto: “La prestazione di Montreal non elimina i punti deboli della SF90”

Al netto della penalità comminata a Sebastian Vettel, che l’ha privata del trionfo stagionale, la Ferrari può comunque ritenersi soddisfatta delle prestazioni fornite dalla SF90 sulla pista di Montreal. Infatti, nell’appuntamento canadese, la Rossa è riuscita ad andare a podio con entrambe le vetture: una situazione che non si era ancora verificata in questo 2019.

Al tempo stesso però, come affermato dal team principal Mattia Binotto, l’ultimo weekend di gara non deve cancellare come per magia le problematiche che hanno afflitto finora il Cavallino che continuano ad esserci e che dovranno essere risolte.

È difficile giudicare e prevedere le prestazioni, ma questo è un circuito in cui la potenza è presa in considerazione ed è più simile al Bahrain che a Barcellona – ha sottolineato Binotto, citato dal portale web Motorsport Week -. Sapevamo che in Canada saremmo stati più vicini alla Mercedes, ma non avevamo idea di quanto”.

L’ingegnere italo-svizzero, completando la sua disamina, ha aggiunto: “Penso che misurare le nostre prestazioni con quelle loro al venerdì sia stato difficile fino a quando la pista non è migliorata. La monoposto è esattamente la stessa che avevamo in Spagna, senza aggiornamenti, quindi i punti deboli ci sono ancora. Dobbiamo lavorare e migliorare per continuare la sfida con la Mercedes, dal momento che ci saranno altre gare che non sono come il Canada”.

Piero Ladisa


F1 | Ferrari, Binotto: “La prestazione di Montreal non elimina i punti deboli della SF90”
1 (20%) 1 vote
Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

2 commenti
  1. idrija

    12 giugno 2019 at 20:37

    Ma come senza sviluppi??? Dormono???

  2. Zac

    13 giugno 2019 at 09:22

    Cari ragazzi, è meglio essere promossi a giugno, che bocciati a settembre!(Massimo Catalano)

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati