F1 | Ferrari, Binotto critico: “Ci aspettavamo di più”

“Tutti gli aggiornamenti hanno funzionato bene”, ha rivelato il Team Principal

Binotto ha commentato la qualifica di di Leclerc e Vettel, sottolineando come la squadra si aspettasse tutt’altro risultato dopo le libere
F1 | Ferrari, Binotto critico: “Ci aspettavamo di più”

Nel classico media rilasciato dalla Ferrari al termine del sabato, Mattia Binotto ha commentato il terzo e nono posto conquistato da Sebastian Vettel e Charles Leclerc nelle qualifiche del Gran Premio dell’Azerbaijan, quarto appuntamento di questo mondiale 2019 di Formula 1, sottolineando come le aspettative della squadra fossero ben diverse, soprattutto dopo le ottime libere di ieri e stamattina.

Vettel, ricordiamo, ha perso per la prima fila per la strategia della scia utilizzata dalla Mercedes, mentre il monegasco ha perso la possibilità di battagliare per la pole a causa di un brutto errore in Q2.

“Non siamo soddisfatti dell’esito di questa qualifica. Penso che la nostra macchina avesse il potenziale per ottenere un risultato sicuramente migliore”, ha dichiarato il team principale della Ferrari, Mattia Binotto. “Tutti gli aggiornamenti che abbiamo portato qui a Baku hanno funzionato bene e di questo siamo felici. Sebastian ha migliorato run dopo run e ha trovato il miglior feeling con la vettura proprio al suo ultimo tentativo”.

“Questa è una pista molto particolare, se avesse trovato il feeling prima, avrebbe potuto ottenere un risultato ancora migliore”, ha aggiunto. “Charles sarà uno dei due piloti nei primi dieci a partire con gomma media ed ha ancora la possibilità di fare una grande gara. Oggi è stato molto veloce e domani può fare altrettanto. È stato un vero peccato che le sue qualifiche siano finite alla curva 8, ma queste cose accadono quando si spinge al limite”.

F1 | Ferrari, Binotto critico: “Ci aspettavamo di più”
2.7 (53.33%) 3 votes
Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

4 commenti
  1. yorkshire73

    27 aprile 2019 at 21:32

    I soliti discorsi. Alla fine del salmo, son sempre gli altri ad essere davanti. Il drake avrebbe tuonato e avrebbe fatto bene. Da tifoso Ferrari, sono stufo di queste continue scuse ed errori di strategia. Per battere i rivali la macchina
    A) deve essere affidabile
    B) i piloti non devono mai sbagliare per quanto sono pagati
    C) Binotto e Piero dovrebbero incazzarsi di brutto come faceva Enzo.
    Quanto lo rimpiango! Si ritorcerà nella tomba senz’altro.
    Fuori le palle, è ora!
    Volete far passare altri 20 anni???

  2. Zac

    28 aprile 2019 at 10:09

    Il motto di certi tifosi ferraristi: Fuori le palle, o…fuori dalle palle!

  3. Raphael

    28 aprile 2019 at 16:21

    Per come la vedo io mondiale chiuso, con un regolamento che impone anche le dimensioni dei bulloni e una Mercedes che ha raggiunto la perfezione della quadra per Ferrari è impossibile superare i tedeschi, si mettano l’animo in pace e si rassegnino a far da valletti per le doppiette Mercedes.
    Del resto anche se è una baracconata da circo questa F1 rispecchia ancora un po’ i rispettivi livelli industriali nazionali.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati