F1 | Ferrari, Armstrong: “Questo è un giorno speciale nella mia vita”

"Tutto è andato come me lo aspettavo", ha detto il giovane neozelandese

Armstrong ha debuttato su una monoposto di Formula Uno, scendendo in pista a Fiorano alla guida della SF71-H
F1 | Ferrari, Armstrong: “Questo è un giorno speciale nella mia vita”

Tra i piloti che quest’oggi hanno debuttato su una monoposto di Formula Uno non c’era solo Giuliano Alesi ma anche Marcus Armstrong. Il neozelandese, che nella nuova stagione sarà impegnato nuovamente in Formula 2 ma questa volta con il team DAMS, è sceso in pista alla guida della Ferrari SF71-H (la Rossa guidata da Sebastian Vettel e da Kimi Raikkonen nel Mondiale 2018, ndr) poco dopo le 11 con il suo numero preferito: il 9, lo stesso che ha ereditato dal suo primo allenatore ai tempi dei kart.

Armstrong è stato il secondo pilota proveniente dalla Nuova Zelanda a guidare una Ferrari F1, il primo fu Chris Amon nella seconda metà degli anni ’60 (1967-69).

Chiaramente questo è un giorno speciale nella mia vita ed è andato tutto esattamente come me lo aspettavo – ha dichiarato Armstrong – Non per questo però me lo sono goduto di meno! Debuttare al volante di una vettura di Formula 1 è sempre qualcosa di magico, ma se quella monoposto è una Ferrari allora diventa indimenticabile. Si dice sempre che la cosa che colpisce di più di una Formula 1 è la frenata ed è proprio così, ma anche il carico aerodinamico, la velocità in curva, lo sterzo, la potenza e la perfezione nelle cambiate sono su un pianeta diverso rispetto a qualunque altra categoria dell’automobilismo. Ringrazio Ferrari ed FDA per avermi permesso di vivere questa giornata e spero di poter risalire presto su una Formula 1 in futuro”.

Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati