F1 | Calendario 2021, Baku esclude lo scambio con la Turchia: “Abbiamo gli Europei”

"Fossimo stati in un'altra annata non avremmo avuto problemi, ma non possiamo farci nulla", ha spiegato uno degli organizzatori del GP dell'Azerbaijan

F1 | Calendario 2021, Baku esclude lo scambio con la Turchia: “Abbiamo gli Europei”

Il Gran Premio della Turchia è sempre più a rischio, e molto probabilmente nelle prossime ore sarà definitivamente cancellato dal calendario 2021 di Formula 1. Il problema è noto: la Gran Bretagna ha messo il Paese in “Red List”, quindi chiunque tornerà nel Regno Unito (nel caso del Circus ben sette team su dieci, più gli addetti ai lavori, ndr) dovrà osservare dieci giorni di quarantena obbligatori, impensabile visti gli impegni ristretti. Una soluzione sarebbe stata quella di scambiare le date con l’Azerbaijan, gara che precede la Turchia, nel weekend del 6 giugno, così da ovviare questo problema dovuto ovviamente al Coronavirus. Gli organizzatori, ma presumibilmente anche le cariche più alte di Baku hanno escluso questa possibilità, visto che la città azera ospiterà gli Europei di calcio, quest’anno itineranti, e la prima partita si svolgerà sabato 12 giugno tra il Galles e la Svizzera, avversarie nel Girone A dell’Italia e sede tra l’altro anche di due partite della Turchia stessa.

Infatti il tracciato cittadino che verrà allestito appositamente per il Gran Premio sarà immediatamente smantellato per dare la possibilità alla città di accogliere Euro 2020, e l’eventuale scambio di date avrebbe messo in grossa difficoltà l’Azerbaijan e la stessa città di Baku, che il 12 si sarebbe vista ospitare sia le qualifiche di Formula 1 che appunto la partita. Questo mette a serio rischio la disputa di una delle 23 gare in calendario per questo 2021, a meno che la Formula 1 non riesca a trovare un sostituto in tempi brevissimi, già nelle prossime ore, con il Nurburgring e non solo pronti a fare nuovamente da tappabuchi.

F1 | Calendario 2021: Turchia a forte rischio cancellazione, al vaglio le alternative per la gara del 13 giugno

“Sono a conoscenza della loro situazione Covid e come il governo britannico abbia aumentato lo stato di allerta sulla Turchia – ha spiegato Arif Rahimov, uno degli organizzatori del Gran Premio dell’Azerbaijan ad Autosport. Questo ovviamente metterà a rischio la disputa della gara visto che la maggior parte delle squadre risiedono proprio in Gran Bretagna. Abbiamo parlato, ci sono stati dei colloqui per vedere se fosse possibile invertire le date, ma non possiamo in alcun modo spostare la gara. Non possiamo fare molto per aiutarli perché sabato 12 giugno avremo il Europei. Se fosse successo in un’altra annata non avremmo certamente avuto problemi, ma oggi non possiamo proprio prendere in considerazione questa eventualità”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati