F1 | Calendario 2021: Turchia a forte rischio cancellazione, al vaglio le alternative per la gara del 13 giugno

Il paese entrerà nella "Red List" britannica a partire da lunedì

F1 | Calendario 2021: Turchia a forte rischio cancellazione, al vaglio le alternative per la gara del 13 giugno

Ci sono altre novità, purtroppo non positive per quanto riguarda il calendario 2021 di Formula 1. Il Gran Premio in programma a Istanbul nel weekend del prossimo 13 giugno è a forte rischio cancellazione, visto che il paese turco entrerà nella “Red List” del governo britannico a partire da lunedì. Questo vuol dire che chi rientrerà in Gran Bretagna dalla Turchia dovrà osservare 10 giorni di quarantena obbligatori, senza alcuna deroga, e per questo motivo la Formula 1, dove sette team su dieci hanno proprio sede in UK sta cercando delle alternative.

Poco prima dell’inizio della terza sessione di prove libere di questa mattina tutti i team principal si sono riuniti nell’hospitality della FIA insieme a Stefano Domenicali e Ross Brawn per discutere proprio del futuro del Gran Premio della Turchia, e il capo della Formula 1 ha dichiarato ai microfoni di Mara Sangiorgio che entro la prossima settimana verrà presa una decisione a riguardo, vista la quasi imminenza della gara di Istanbul. Ci sono diverse alternative al vaglio, come quella di anticipare il GP di Francia, previsto per il 27 giugno al 13 e fare un doppio weekend in Austria come l’anno scorso. Si pensa anche di invertire Azerbaijan (7 giugno) e Turchia per permettere ai team di scontare “i dieci giorni di quarantena britannica” proprio a Baku, in un paese che permetterebbe ai team e agli addetti ai lavori di spostarsi tranquillamente senza essere costretti a rispettare le direttive britanniche.

Si è parlato anche del futuro del calendario 2021, ossia quello che dovrebbe accadere da ottobre in poi, quando il Circus si sposterà in Asia e America. Lì le opzioni sono diverse, perché Singapore, Giappone, Messico, Brasile e Australia sono a rischio cancellazione, e a quel punto potrebbero entrare in gioco eventi al momento fuori come Indianapolis (subito dopo Austin e quindi al posto del Messico essendo back to back, ndr), Nurburgring, Bahrain layout esterno, Hockenheim e anche Mugello. L’obiettivo è quello di mantenere il numero di 23 gare in calendario, certamente ne sapremo di più dopo il weekend di Barcellona, vista l’imminenza dell’evento di Istanbul.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati