F1 | AlphaTauri, Daniil Kvyat: “La mia gara di casa non poteva andar meglio di così”

"Avevamo un buon ritmo su questa pista, per cui sono un po' deluso" ha invece ammesso Pierre Gasly

F1 | AlphaTauri, Daniil Kvyat: “La mia gara di casa non poteva andar meglio di così”

Bilancio non troppo negativo quello della AlphaTauri, che comunque conclude il gran premio di Russia con dei punti, pochi, certo, ma pur sempre fondamentali per un team di metà classifica. Daniil Kvyat ha concluso la sua gara di casa in ottava posizione, gran risultato, essendo partito in undicesima posizione. Il russo ha anche avuto qualche possibilità di lotta durante la gara.

“Sono davvero felice per come è andata oggi. Il mio Gran Premio di casa non poteva andare molto meglio di così – ha infatti confermato Kvyat – è stata una gara difficile e per rendere efficace la strategia ho sempre dovuto spingere, ma questo è proprio il tipo di gare che adoro. Quando ho visto Hamilton negli specchietti e sono riuscito a tenerlo dietro per un paio di giri, mi sono reso conto di quanto fosse buono il mio passo gara. Stamattina ero fiducioso di poter fare una bella gara, perché generalmente la domenica sono più competitivo. Peccato non essere riuscito a mettere abbastanza pressione a Ocon per indurlo all’errore, altrimenti il settimo posto era alla portata: eravamo più veloci, ma su queste moderne vetture di F1 è difficile sorpassare. Sono contento per come ho guidato e siamo riusciti a ottenere bei punti per il team. La macchina c’è, il ritmo pure: dobbiamo continuare a spingere per il resto della stagione, sperando di poter guadagnare una posizione in campionato”.

Gara diversa per Pierre Gasly: partito nono, ha terminato la gara nella stessa posizione, cercando di replicare la magia di Monza con un pit stop durante la Virtual Safety Car: peccato che sia stata ritirata dopo pochi secondi e il francese non ha potuto beneficiare di una sosta gratuita.

“Non è stata una gara facile. Ho fatto una buona partenza ed ero settimo, ma poi abbiamo perso un bel po’ di tempo nella parte centrale della gara, quando ero in lotta con Alex e Kimi. Siamo stati sorpassati da Charles, ma ero abbastanza veloce per cercare di riprenderlo. Se il periodo di Virtual Safety Car fosse stato leggermente più lungo, avrei potuto fare una sosta gratuita, invece è stato più breve del previsto e quindi ho guadagnato poco. Sono un po’ deluso, perché la macchina si è comportata alla grande e avevamo un buon ritmo, penso che oggi avremmo potuto fare di più”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati