F1 | Alonso stratosferico, il vecchio leone è tornato a ruggire

Lo spagnolo, con una prestazione eccezionale, ha ritrovato il podio dopo sette anni

F1 | Alonso stratosferico, il vecchio leone è tornato a ruggire

Sono felice. Ho aspettato tantissimo tempo per questo risultato”. È un Fernando Alonso felicissimo quello che ai microfoni ufficiali della Formula 1 ha commentato a caldo il podio conquistato nel Gran Premio del Qatar. Nando è senza ombra di dubbio il pilota copertina della domenica di Losail dove con una grandissima prestazione è riuscito ad artigliare la Top 3 che gli mancava in carriera da ben sette anni.

Da quel Gran Premio d’Ungheria del 2014 dove alla guida di una derelitta Ferrari, la F14T, aveva costruito un autentico miracolo andando a chiudere quella corsa al secondo posto dopo aver accarezzato la vittoria persa negli ultimi giri a discapito della Red Bull di Daniel Ricciardo.

Da allora è passato tantissimo tempo, ma nonostante la carta d’identità Alonso ha mantenuto inalterato il proprio talento come ha dimostrato anche quest’anno con il ritorno in Formula 1 dopo aver vinto nel WEC.

La gara odierna Alonso l’ha gestita alla grande, dimostrando ancora una volta quella dote rara di portare le monoposto che guida ben oltre i risultati previsti su “carta”, dapprima con un’ottima partenza ma successivamente con una guida eccellente che gli ha permesso di non distruggere le gomme conservando così quel piazzamento difeso dal ritorno della Red Bull di Sergio Perez che invece ha pagato la doppia sosta rispetto alla sola del 14.

Quanto mancava un Alonso così in alto! In un Mondiale tiratissimo tra Max Verstappen e Lewis Hamilton, Fernando ha avuto la capacità quest’oggi con la sua prestazione di “oscurare” quei due titani che ci stanno facendo vivere un Mondiale straordinario. L’augurio è che Alonso possa tornare regolarmente lì davanti e che quello odierna non sia solo una fugace comparsa.

Chissà che l’Alpine non riesca a sfruttare a proprio vantaggio il nuovo regolamento. Verrebbe da dire: “Date una macchina a questo ragazzino di 40 anni”. Sicuramente saprebbe farla andar forte e soprattutto ci farebbe divertire. Come oggi. Su questo ci sono pochi dubbi. Perché il talento di Alonso è inossidabile, non risentendo della caducità del tempo. Il vecchio leone è tornato a ruggire!

Piero Ladisa


5/5 - (2 votes)

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati