F1 | Alonso spaventa la Toro Rosso: “La situazione dei motori Honda è molto preoccupante”

Ennesima stilettata alla casa di Tokyo: "Sia in Brasile che in Messico la mancanza di potenza è stata incredibile"

F1 | Alonso spaventa la Toro Rosso: “La situazione dei motori Honda è molto preoccupante”

Fernando Alonso, in vista del 2018, avverte la Toro Rosso: il pilota della McLaren, al tramonto della disastrosa esperienza con Honda, ha messo in allerta la scuderia faentina, che dal prossimo anno usufruirà della Power Unit della casa di Tokyo. Dopo il buon 8° posto di Interlagos, il due volte campione del mondo non ha perso l’occasione per lamentarsi della scarsa potenza del motore giapponese: “In Brasile la mancanza di potenza è stata incredibile, così come in Messico”. Poi l’avvertimento al team italiano:Questa mancanza di potenza è molto preoccupante in ottica 2018 per la Toro Rosso.

Nonostante i numerosi problemi tecnici avuti recentemente dai motori Renault (che in primis hanno afflitto la Toro Rosso), Alonso si è detto fiducioso per l’imminente partnership del team di Woking con il costruttore francese: Renault è la miglior azienda di motori degli ultimi 15 o 20 anni, quindi penso che non dovremmo preoccuparci”.

Federico Martino

F1 | Alonso spaventa la Toro Rosso: “La situazione dei motori Honda è molto preoccupante”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

6 commenti
  1. tisvernicio

    13 novembre 2017 at 16:17

    INDIPENDENTEMENTE DAL FATTO CHE È IL PILOTA MIGLIORE DEL CIRCUS
    UN PILOTA CHE SI È RITIRATO PIÙ VOLTE IN QUESTI ULTIMI 3 ANNI CHE IN TUTTA LA SUA CARRIERA DIREI CHE HA BUONI MOTIVI PER DARE OPINIONI SUL DISASTRO HONDA!!!

  2. Daytona

    13 novembre 2017 at 18:46

    La PU Honda è stata sicuramente un disastro,uno dei peggiori fallimenti che la F1 ricordi,insieme a quelli di Yamaha e Subaru.
    Non vorrei però che il buon Nando si trovi l’anno prossimo in una situazione analoga,non mi pare che i Renault degli ultimi GP siano molto più affidabili dei motori giapponesi..

    • fabien

      13 novembre 2017 at 21:09

      La piccola differenza è che i Renault hanno vinto 3 gran premi in questo campionato, di cui l’ultimo poco più di 2 settimane fà, quindi se questo sembra un piccolo particolare rispetto all’Honda… vedi un pò tu.

  3. Daytona

    13 novembre 2017 at 21:32

    Beh,che vadano di più e fuori discussione..quando riescono a finire la gara!

  4. Raphael

    13 novembre 2017 at 22:07

    Alonso è sempre lo stesso… farsi gli affari propri proprio non ci riesce, la Honda non è più con lui ma continua a spalare fango… e lodare oltremodo (la miglior azienda…) i nuovi motoristi
    Comunque è chiaro che alla Honda qualcosa l’hanno sbagliata, come è chiaro che i tempi della Honda turbo con la sua turbina ceramica a geometria variabile che faceva miracoli non ci sono più ne ci potranno più essere dato che il regolamento ha standardizzato quasi ogni elemento, una delle pochi parti importanti “libere” il motore elettrico collegato al turbocompressore è stato eliminato, ai progettisti non rimane altro che disegnare il motore come da regolamento e appiccicarci il logo del proprio costruttore.

  5. cevola

    13 novembre 2017 at 22:23

    Toro Rosso non deve vincere il Mondiale: deve fare da “cavia” per una eventuale fornitura a Redbull nel 2019 nel caso Honda diventi competitiva…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

F1 | Le “pinne di squalo” potrebbero ritornare nel 2019

Dopo essere state abolite quest'anno, insieme alla T-wing e con altre modifiche alle monoposto, sembra esserci una nuova speranza per le "pinne" delle Formula 1
Le “pinne di squalo” potrebbero tornare in Formula 1 in un futuro molto vicino, addirittura l’anno prossimo. Nonostante la loro