F1 | Alfa Romeo, notte fonda nelle qualifiche di Abu Dhabi

Bottas: "Risultato deludente"; Zhou: "Prestazione non in linea con le aspettative"

F1 | Alfa Romeo, notte fonda nelle qualifiche di Abu Dhabi

F1 GP Abu Dhabi Alfa Romeo – Sabato estremamente negativo per l’Alfa Romeo ad Abu Dhabi, teatro dell’ultimo Gran Premio della stagione. Nonostante le buone sensazioni del venerdì e del sabato mattina, Valtteri Bottas e Guanyu Zhou non sono riusciti a fare meglio della 18° e 19° posizione nella sessione ufficiale di ieri pomeriggio, aspetto che costringerà il Biscione ad una complicata gara di rimonta a Yas Marina.

“I risultati di oggi sono decisamente deludenti, dato che fino all’ultima sessione di prove libere sembrava che avessimo la possibilità di progredire durante le qualifiche”, ha affermato il finlandese del Biscione. “In termini di feeling abbiamo effettivamente fatto un miglioramento rispetto a ieri e i nostri giri sono stati decenti. Sfortunatamente, però, il ritmo non ci ha permesso di ottenete un risultato migliore”.

“Analizzeremo i dati per capire le cause di tutto ciò”, ha proseguito. “La gara sarà difficile, visto che partire dalle ultime file. Speriamo che una partenza pulita e alcune circostanze impreviste, come la Safety Car, possano aiutarci a giocare le nostre carte nel migliore dei modi. È l’ultima gara della stagione e vogliamo comunque concludere il nostro anno in modo decente: daremo il massimo fino all’ultima curva dell’ultimo giro per riuscirci”.

“Prima di questa sessione, la nostra prestazione sembrava molto promettente”, ha invece dichiarato Zhou. “Dobbiamo capire perché siamo tornati indietro. In qualifica sembrava tutto diverso ed è stata dura far funzionare le gomme. Ho fatto un errore alla curva sei, bloccando entrambi gli assi, e poi è stato molto difficile recuperare. Anche senza errori, però, non credo che avremmo avuto il passo per arrivare in Q2. In gara possiamo aspettarci condizioni simili e dobbiamo vedere cosa possiamo cambiare per migliorare. E’ l’ultima gara della stagione e daremo tutto per recuperare terreno”.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati