F1 | Alfa Romeo, Antonio Giovinazzi: “Le nostre scelte non hanno funzionato”

"Vedere Romain uscire indenne da quell'incidente è stata la cosa più bella della serata" ha aggiunto il pilota di Martina Franca

F1 | Alfa Romeo, Antonio Giovinazzi: “Le nostre scelte non hanno funzionato”

Antonio Giovinazzi termina la prima delle due gare in Bahrain in sedicesima posizione. Si può dire che l’italiano sia stato abbastanza sfortunato: già ieri, solo ventisette millesimi lo hanno separato dal Q2. Oggi, invece, il pilota dell’Alfa Romeo è riuscito a fare un’altra grande partenza, rimontando dalla sedicesima alla undicesima posizione, fino alla bandiera rossa, causata dal bruttissimo incidente di Romain Grosjean. Sfortunatamente, alla ripartenza in griglia, i piloti si sono dovuti schierare secondo le posizioni occupate nel primo giro al passaggio sulla seconda linea di safety car. Giovinazzi è quattordicesimo, ma non riesce a ripetersi nella seconda ripartenza. Si ricrea il trenino a cui siamo ormai abituati, quello formato da lui, il suo compagno di squadra Kimi Raikkonen e Sebastian Vettel. L’italiano di Martina Franca conduce la gara ad un passo dalla zona punti, tenta il pit stop con l’ultima safety car, ma la gara termina in regime di bandiera gialla: è sedicesimo.

E’ stato davvero un sollievo vedere Romain uscire da solo da quella bolgia di fuoco, vederlo fuori dalla vettura è stata la cosa migliore della serata. Spero che le sue ferite non siano così gravi e che possa tornare presto con noi nel Paddock” queste le prime parole di Antonio subito dopo la gara.

Per quanto riguarda la gara, ho fatto una buona partenza e sono riuscito a recuperare un bel po’ di posizioni prima della bandiera rossa, ero undicesimo, ma alla ripartenza mi sono dovuto rimettere in quattordicesima posizione. La seconda partenza non è stata altrettanto buona, ma poi sono riuscito a trovare un buon ritmo: stavamo andando bene e ho la sensazione che le nostre scelte in gara non abbiano pagato così bene quanto ci aspettassimo. Abbiamo deciso di restare fuori con le hard e abbiamo fatto il pit solo con l’ultima safety car, ma non ha funzionato. Concentriamoci sul prossimo weekend, sperando che vada meglio“.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati