Domenicali: “Questo campionato sembra essere un vero e proprio saliscendi di emozioni”

Lunedì di analisi a Maranello

Domenicali: “Questo campionato sembra essere un vero e proprio saliscendi di emozioni”

Le due monoposto della Scuderia Ferrari scese in pista ieri nel Gran Premio di Monaco hanno fatto ritorno a Maranello nelle prime ore del mattino. Dopo le valutazioni effettuate nel Principato basandosi sui dati telemetrici, i tecnici hanno analizzato oggi tutti i pezzi della vettura di Felipe Massa, ed in particolar modo quelli danneggiati nel violento impatto avvenuto nel corso del ventinovesimo giro di gara.

I responsi hanno avvalorato le prime impressioni dello staff tecnico, confermando come causa dell’incidente la rottura di un elemento della sospensione anteriore sinistra. Terminate le analisi necessarie per indagare su quanto avvenuto sul circuito monegasco, il reparto ‘montaggio-veicolo’ sarà ora impegnato nella revisione delle monoposto in vista del Gran Premio del Canada. Le vetture partiranno alla volta di Montreal nel prossimo fine settimana, per l’attesa prova sul circuito Gilles Villeneuve che si preannuncia molto importante per il mondiale della Scuderia.

“Questo campionato sembra essere un vero e proprio saliscendi di emozioni” – ha commentato Stefano Domenicali – “Ad un weekend positivo ne segue puntualmente uno negativo. Era stato così nelle prime quattro gare extraeuropee, e non sono cambiate le cose da quando siamo tornati nel vecchio continente. Posso confermare che non ci siamo esaltati quando abbiamo vinto, e neanche flagellati quando le cose sono andate peggio del previsto. Ma ora sarà importante trovare una costanza di rendimento”.

“Il Mondiale è molto equilibrato” – ha confermato Domenicali – “Con avversari forti e sempre più numerosi. Uno scenario nel quale ogni punto è prezioso ed ogni centesimo di prestazione diventa importante. Ed ovviamente sappiamo molto bene che un problema di affidabilità in meno può essere di cruciale importanza nell’economia del campionato. Abbiamo molto lavoro da fare nei prossimi giorni per preparare al meglio la trasferta di Montreal. Ci siamo tutti rimboccati le maniche concentrandoci sugli impegni che ci attendono”.

Le ultime informazioni hanno confermato le buone notizie arrivate sulle condizioni di Felipe Massa nella serata di ieri. Il pilota brasiliano avrà bisogno di qualche giorno di riposo, ma è già concentrato sulla preparazione del Gran Premio del Canada, gara nella quale la presenza del brasiliano non è mai stata in discussione.

“La notizia più bella arrivata dal fine settimana di Monte Carlo è che Felipe sta bene” – ha concluso Domenicali – “Due incidenti importanti, a poco più di ventiquattr’ore di distanza l’uno dell’altro, hanno portato solo un po’ di indolenzimento. Fortunatamente non ci sono state altre conseguenze fisiche”.

Lunedì tranquillo invece per Fernando Alonso, ma l’agenda del pilota spagnolo è come di consueto molto ricca di impegni. Fernando domani sarà in Italia per scendere in campo nella Partita del Cuore che si disputerà a Torino. L’evento al Juventus Stadium vedrà presente anche Giancarlo Fisichella.

Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

24 commenti
  1. W McLaren

    27 Maggio 2013 at 19:54

    Bravi, giocate a calcio.

    • Max Bassanet

      27 Maggio 2013 at 20:49

      ah si perchè la mcladren e prima in classifica campionato ahahahahahaahhaha

    • giallo81

      27 Maggio 2013 at 21:22

      La ferrari costruisce auto stradali e da competizione e sa fare molto bene il suo mestiere.
      Un pò + di rispetto per gli avversari quando usi la tastiera cortesemente.

    • faber

      28 Maggio 2013 at 09:52

      invece voi come macchina e squadra siete fenomenali. collegare il cervello prima d scrivere please

    • Oderico

      28 Maggio 2013 at 09:55

      si forse nel calcio troverete soddisfazioni…
      La F1 è per manager capaci, nel calcio son bravi anche i bimbi in parrocchia.

  2. tommaso

    27 Maggio 2013 at 22:10

    …altro che saliscendi…per Alonso e la Ferrari potrebbe trasformarsi nel “Ascensore per l’Inferno”(strepitoso film di qualche anno fa); comunque, Alonso è un pilota “normale”, meglio farsene una ragione. La buona notizia è che Felipe non si è fatto (troppo) male, io però non lo farei correre in Canada: rischio stupido. Esemplare Vettel, sempre bravo, veloce, concreto: vincerà agevolmente il triste Mondiale 2013.

    • Angelus

      27 Maggio 2013 at 23:20

      Stai zitto che fai più figura , già al terzo rigo te la sei portata male, all’ultimo l’hai proprio scafazzata.

  3. gianpietro

    27 Maggio 2013 at 22:57

    ciao a tutti, sono un tifoso ferrari e mi sono appena registrato al sito perchè moltissime volte avrei voluto dire la mia e da ora in poi ho deciso di farlo, anche per avere un confronto leale con tifosi di altre scuderie. Detto questo, la mia opinione è che il campionato è tutt’altro che deciso, ma devo dire che , nonostante io lo abbia criticato spesso, Vettel è un pilota impressionante per la sua costanza e perchè in ogni gara dimostra di essere competitivo ed è il primo canditato al titolo. Speriamo che le prossime gare ci riservino grandi emozioni , ciao 🙂

  4. Augu

    27 Maggio 2013 at 23:38

    FORZA FERRARI!!! FORZA ITALIA!!!!

  5. Slauzy

    28 Maggio 2013 at 01:01

    facile strombazzare quando le cose vanno bene, invece ci vuole supporto quando le cose vanno male: dare la croce alla ferrari per un GP monegasco mi sembra davvero troppo. Se l’andazzo continuerà, allora sarò il primo a lanciare li strali, ma finora mi sembra di vedere una rossa seconda nel campionato costruttori e un pilota terzo: McLaren e Company sono messi peggio, ma nessuno dice nulla al riguardo.

    • TopGear79

      28 Maggio 2013 at 17:29

      Se le cose vanno male,a montecarlo sono andate peggio, mi pare giusto dirlo e criticare. Questo non vuol dire tifare contro. Alonso, domenica, è stato il peggiore in pista, lo si può negare? non credo. Il mondiale si mette in salita e se lo scorso anno con un carretto si era arrivati in testa, quest’anno pur avendo una vettura, a detta di tutti superiore, non si sta concludendo nulla. Tra errori (gli alettoni servono. Alonso docet) Guasti (alettoni che non si aprono) e gare come quella di monaco, c’è poco da esultare. Vettel non sbaglia un colpo, anche domenica, pur facendo vomitare, ha allungato su Alonso. Quello che doveva fare lo spagnolo lo sta facendo il tedesco, prendere un bel vantaggio e gestirlo al meglio. E tutti parlano di tranquillità. Beati loro che sono tranquilli.

      • Cris

        28 Maggio 2013 at 20:40

        Analisi corretta, e lo dico da ferrarista. Bisogna concretizzare, e aggiungo tra l’altro che Alonso non mi sembra in forma come nella passata stagione. Quest’anno la macchina c’è, in qualifica si può anche prendere la pole, ma il problema è che alla Q3 Alonso non riesce mai a fare il giro buono e poi, diciamolo com’è, sarà pure il migliore sulla piazza per quanto riguarda la gestione gara, ma in qualifica ha da imparare da parecchia gente del circus, compagno di squadra compreso.

      • TopGear79

        29 Maggio 2013 at 19:33

        @Cris.

        In prova le prenderebbe anche da mia nonna sulla sedia a rotelle.

  6. carlopower

    28 Maggio 2013 at 08:07

    Domenicali:“Questo campionato sembra essere un vero e proprio saliscendi di emozioni” Ma che cazz@ sta a di boh.

    • giallo81

      28 Maggio 2013 at 13:58

      Che l’anno scorso bisognava combattere con una vettura non all’altezza degli avversari ma, nonostante ciò, per bravura e per fortuna, si è quasi sempre portato a casa il massimo risultato possibile (Felipe Massa a parte).

      Quest’anno invece con una macchina più competitiva non si è raccolto sempre quello che si poteva, e questo è un vero peccato e alla lunga può incidere.

      Anche se il campionato ha molto ancora da dire la Ferrari avrebbe dovuto raccogliere di più in questa fase, dove sembra un pelino + competitiva in gara degli altri (motecarlo a parte), perchè se la rb colmerà il gap sarà ancora più difficle recuperare.

  7. Max1979

    28 Maggio 2013 at 09:39

    caro Domenicali, per noi tifosi della Ferrari questo campionato è soltanto l’ennesimo calvario. Grazie di cuore.

  8. Oderico

    28 Maggio 2013 at 09:59

    Fino a che ‘sto incapace sarà in F1 ci possiamo scordare di vincere un campionato.

    Saliscendi o no quasi 30 punti da recuperare non è tanto facile: e specialmente con una RB in palla che non si ritira mai.

  9. faber

    28 Maggio 2013 at 10:23

    metà delle gare corse fino ad oggi buttate nel c…o per diversi motivi. se si vuole competere per il mondiale ci vuole costanza. altrimenti diamo la coppa a vettel e buonanotte. dal canada bisogna cominciare a macinare gli avversari!

    • Oderico

      28 Maggio 2013 at 11:01

      anno scorso con una macchina sbagliata erano in vetta, quest’anno con una macchina così tanto stimata sono ancora a rincorrere… ma non vi sembra un pò strano ?

      • giallo81

        28 Maggio 2013 at 20:03

        Sono le competizioni, ripetere il campionato dell’anno scorso (in termini di affidabilità e costanza di punti) non sarà facile nonostante una macchina superiore.

  10. TopGear79

    28 Maggio 2013 at 14:18

    Parafrasando il Nanni Moretti di P.zza Navona: “Con questa squadra non vinceremo mai niente.”

  11. sam

    28 Maggio 2013 at 17:30

    Non mi preoccuperei di Alonso, quanto dell’affidabilità della macchina. Quest’anno troppe cose non stanno andando. Mi dispiace per quello che è accaduto a Felipe. Ma riprendiamoci… forza Ferrari. Dai dai dai… Sono solo 29 punti di distacco e con la massima concentrazione si possono recuperare da qui fino alla fine!

  12. luca

    28 Maggio 2013 at 20:43

    poi per non parlare dell’anno prossimo quando la red bull con i motori renault-turbo fara’ una passeggiata!!!

  13. luca

    28 Maggio 2013 at 20:43

    vedo la red bull mondiale ancora per diversi anni

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati