Barrichello: “Sbagliato non vietare il DRS a Monaco”

Barrichello: “Sbagliato non vietare il DRS a Monaco”

Rubens Barrichello ha espresso il suo disappunto per la decisione della FIA di non vietare il DRS nel fine settimana del GP di Montecarlo.

Alcuni team e piloti, tra cui Rubens Barrichello, presidente dell’Associazione piloti, caldeggiavano l’abolizione del dispositivo sul tortuoso tracciato monegasco.
Ma Charlie Whiting ha escluso un cambiamento delle regole, anche se solo per una corsa.
“E’ sbagliato. Mi piacerebbe che chi governa questo sport si sedesse in macchina e provasse a fare il tunnel col DRS attivato. Stanno solo aspettando che succeda qualcosa di brutto. E quando succederà, diranno ‘Ok, il prossimo anno non lo useremo a Monaco”, ha detto Barrichello.

Barrichello: “Sbagliato non vietare il DRS a Monaco”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

68 commenti
  1. Arturo

    13 maggio 2011 at 13:01

    jacvil87,

    La F1 è uno sport, non è una gara al massacro. Si tratta di abilità non di schiantarsi nei muri. Destino? Sottendi la possibilità di morire in pista? Di ferire gli spettatori e i commissari di gara? In un articolo avevi scritto che secondo te le vetture di F1 sono sicure e che non c’era bisogno di fare passi avanti sulla sicurezza. Secondo me hai una visione distorta dello sport, un pò troppo pionieristica.

    Arturo

  2. r26

    13 maggio 2011 at 13:35

    forse non avete capito che quando premi il magico pulsantino l’ala va in posizione neutro quindi non produce piu carico e dal momento che l’alettone produce il 70% del carico al posteriore con 4 g di forsa laterale in piena la curva sotto il tunnel la fai stampato sul muretto

  3. jacvil87

    13 maggio 2011 at 14:10

    Me la riderò e mi prenderò il gusto di trattarvi da poveri ignoranti quando i piloti faranno il tunnel con il DRS attivato senza problemi e non ci sarà il benchè minimo incidente!!! Avrò una visione pioneristica ma ne vado ultra fiero. Fosse per me tornerei alla F1 anni 60, dove Jack Brabham per non farsi superare intimoriva gli avversari andando di proposito sulla ghiaia, sparando sassi sul casco del pilota che seguiva! Questa F1 è ormai roba da bimbi-minchia… Fuori le palle!

  4. Samuele

    13 maggio 2011 at 17:30

    Vorrei far notare che su un’altra news Molti erano nostalgici di piloti come Gilles Villeneuve perchè era talentuoso e sfidava se stesso in pista.

    Ora che a Monaco i piloti hanno Finalmente l’opportunità di mettere in rima il proprio coraggio scegliendo se attivare il DRS..

    Molti stanno piangendo!

    Bha..

  5. Samuele

    13 maggio 2011 at 17:44

    Che sia forse proprio Monaco la pista dove si esalti la dote di spettacolo promessa dal DRS ?

    Perlomeno sarà la pista dove utilizzarlo sarà una scelta “umana”, morale, coraggiosa e in un campionato così artificioso.. non toglietemi quel poco di componente umana che resta.

  6. jacvil87

    13 maggio 2011 at 21:58

    @ Samuele
    Condivido ogni singola sillaba di ciò che hai detto! Sei un appassionato vero e genuino come pochi e si vede, traspare dalle tue poche righe. Ti stimo.

  7. Giano

    14 maggio 2011 at 10:02

    Sono a favore del DRS. Sta al pilota se usarlo o meno. Finalmente un dispositivo che crea spettacolo e già qualcuno lo vuole limitare.

  8. Samuele

    14 maggio 2011 at 19:34

    @ jacvil87:
    Che commento lusinghiero! Sono arrossito XD .. Grazie di cuore e ricambio il complimento per aver compreso la mia passione.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati