Whitmarsh difende la Pirelli dalle critiche

Whitmarsh difende la Pirelli dalle critiche

Martin Whitmarsh è passato a difendere la Pirelli dopo le molte critiche che la casa italiana ha ricevuto circa i pneumatici 2011.
Alcuni piloti si sono infatti lamentati per l’importante consumo a cui vanno incontro le gomme, ma Whitmarsh, membro della McLaren e della FOTA, ritiene che alcuni di questi giudizi siano inesatti.
“Ci lamentiamo del degrado importante, ma nessuno dice che queste gomme hanno un grip molto buono quando sono nuove”, ha raccontato a Motor Sport.
“Il consumo è notevole solo perchè il grip delle gomme nuove è altrettanto notevole. Piloti e team dovrebbero forse essere più attenti con le loro dichiarazioni”, scrive il sito f1today.nl, citando l’inglese.
“E’ facile salire in macchina e lamentarsi, ma noi vogliamo più pitstop e auto che in vari momenti della corsa soffrano per le caratteristiche delle gomme. Fa parte dello show. Bridgestone è sempre stato un ottimo partner, ma dalla mia posizione come membro della FOTA ho sentito tante volte, nel corso degli ultimi anni, richieste di pneumatici più estremi. E ora critichiamo pubblicamente il consumo delle gomme Pirelli”, ha spiegato.
E ha così concluso: “Il lavoro di un fornitore di pneumatici non viene mai ringraziato. Il consumo elevato è stato un qualcosa che abbiamo richiesto per migliorare lo show.”

Filippo Ronchetti

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

18 commenti
  1. RAVASCLETTO

    4 Marzo 2011 at 14:46

    Un conto è avere delle gomme che si consumano più di prima , un conto è avere delle gomme, come sembra, che si sfaldano dopo pochi giri…..

  2. umberto

    4 Marzo 2011 at 15:21

    ben detto mabene lo spettacolo ma stiamo attenti anche alla sicurezza .

  3. Fernando

    4 Marzo 2011 at 15:24

    … diciamo che sono stati i vertici della federazione (vedesi Todt e il caro Bernie) a chiedere gomme che non durassero per rendere più avvincenti (ai box…) le gare.
    Da mediocri dilettanti allo sbaraglio hanno anche deciso di mettere a disposizione dei team meno set per provare, in nome del risparmio! Ovvio, sempre il duo dei miracoli!
    Ora mi domando: che ***** vogliono tutti dalla Pirelli??? Hanno eseguito gli ordini come bravi soldatini al ritorno in F1.
    La colpa non è della Pirelli, il costruttore ha semplicemente eseguito ed assecondato ordini e desideri di chi comanda.
    Perché i cari team principals ed i piloti non ci pensavano prima, quando Bernie e Todt palesavano le proprie richieste alla Pirelli dopo il tumultuoso (per le loro menti!) GP del Canada?
    Che mediocrità!

  4. Mattia

    4 Marzo 2011 at 15:37

    Le gomme che si sfaldano dopo pochi giri sono le super morbide e si chiameranno così per qualche motivo…

  5. Paolo93

    4 Marzo 2011 at 16:25

    Quoto in pieno Martin Whitmarsh.
    Le gomme non si sfaldano ma si consumano molto velocemente, infatti non ho mai visto foto di gomme sfaldate.

  6. Manuel (tifoso Red Bull)

    4 Marzo 2011 at 20:47

    ma poi scusate
    prima FIA e FOTA chiedono gomme che durano poco

    la PIRELLI le fa come dicono loro e poi si lamentano?

    Chi è causa del suo mal pianga se stesso

  7. Daniel

    4 Marzo 2011 at 21:08

    E ha così concluso: “Il lavoro di un fornitore di pneumatici non viene mai ringraziato. Il consumo elevato è stato un qualcosa che abbiamo richiesto per migliorare lo show

    GRANDE MARTIN!!
    Più passa il tempo più lo stimo!

    Bravo!

  8. Simo

    5 Marzo 2011 at 00:42

    withmarsh è un signore, non c’è niente da dire.

  9. Manuel (tifoso Red Bull)

    5 Marzo 2011 at 00:44

    comunque in un intervista al boss Pirelli avevo letto che loro sarebbero tranquillamente in grado di fare una gomma che dura tutta la gara ma sono stati proprio i team a volere gomme che durano poco

  10. MAAXXX (tifoso Ferrari moderato)

    5 Marzo 2011 at 15:23

    @Manuel

    beh, non te la prendere ma mi pare abbastanza ovvio che la Pirelli sia in grado di fare gomme che possono durare per tutta la gara e oltre..

    il fatto è proprio come hai detto tu: le gomme durano esattamente come gli è stato richiesto..

    Per quanto riguarda Martin Whitmarsh:
    ogni giorno che passa lo stimo sempre di più, per ora, è uno dei pochi che dice sempre cose sensate e infatti le sue parole sono sempre condivisibili dalla maggior parte delle persone

  11. Manuel (tifoso Red Bull)

    5 Marzo 2011 at 18:02

    Martin Whitmarsh è un signore ed una persona intelligente

    infatti a mio avviso (attualmente) il muretto mclaren-mercedes è quello che ha la migliore gestione

    altro che ferrari e redbull con l’accoppiata domenicali-horner 🙂

  12. Arturo

    5 Marzo 2011 at 18:36

    La F1 è uno sport, non è un film d’avventura. Vetture che arrancano su gomme che si sfaldano e una marea di pit stop sono esattamente quello che non serve. “Fa parte dello show” un bel piffero. Mi sento offeso da come l’appassionato viene considerato.

    Arturo

  13. Manuel (tifoso Red Bull)

    5 Marzo 2011 at 21:15

    @Arturo

    gli appasionati di f1 ormai contano zero
    però questa sera mi sono comprato una lattina di redbull così posso dire anche io “ho contribuito allo sviluppo della macchina pari al 0,00000001%”

    🙂

  14. ciro

    6 Marzo 2011 at 00:32

    whitmarsh è il numero uno in f1 con ross brown domenicali ed horner sono due pippe

  15. CavallinoRampante

    6 Marzo 2011 at 00:44

    Martin Whitmarsh mi piace come Team Leader, è sicuramente lui l’uomo che può risollevare l’immagine della mclaren dopo tanti scandali, è una persona che ispira sicurezza e fiducia!!! Ritrovarceli come avversari oggi sarebbe finalmente un onore! Martin ha tutto il mio rispetto di tifoso Ferrari, dalla nascita!

  16. ale

    6 Marzo 2011 at 06:47

    La mia paura e che la Pirelli diventi sinonimo di una azienda che produce pneumatici di scarsa qualita` a gli occhi di chi non e` al mondo F1

  17. ale

    6 Marzo 2011 at 06:52

    La mia paura e che la Pirelli diventi sinonimo di una azienda che produce pneumatici di scarsa qualita` a gli occhi di chi non e` bene informato sul mondo F1.
    Infatti non tutti sanno che il degrado eccessivo delle gomme e` stato voluto dalla FIA.

  18. MikeCTF

    6 Marzo 2011 at 17:16

    Martin Whitmarsh è uno dei pochi non ipocriti in questa F1 ormai dominata dall’interesse e dal business. Se sono stati proprio i team e la FIA a chiedere gomme più performanti ma meno resistenti che senso ha lamentarsi ora poco prima del via della stagione?
    è proprio vero, aver posticipato l’inizio del mondiale non ci ha depauperati dal punto di vista dello spettacolo, ma ci ha arricchito di polemiche inutili e paradossali (vedi quel babbo del vecchiaccio di Ecclestone, con le sue propostine sulla pioggia artificiale per animare le gare… no comment!).

    Stagione 2011 INIZIA PRESTO!

    Mike

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

Whitmarsh: “Alla F1 manca l’umilità”

Per l'ex boss McLaren è poco incline ad imparare dagli altri sport
Apparso a sorpresa alla Conferenza FIA di Torino l’indimenticabile boss McLaren e ora CEO della Ben Ainslie Racing nell’America’s Cup