Webber condizionato da problemi al KERS in Malesia

Webber condizionato da problemi al KERS in Malesia

Mark Webber ha accusato problemi al KERS durante il GP Malesia di F1. L’australiano non ha potuto utilizzare il sistema fin dalla partenza, dove ha perso diverse posizione, e in seguito non è stato in condizione di lottare al 100% con i suoi rivali.

Il pilota della Red Bull ha chiuso la gara in quarta posizione.

“Non ho usato il KERS. E’ stata una gara dura. Ovviamente la partenza non è stata buona, e in rettilineo ero vulnerabile senza KERS, anche dopo la curva 2. Poi anche nei primi tre o quattro giri ho provato a superare dei piloti ma mi hanno ripassato. In quelle condizioni è difficile superare. E’ stato un Gran Premio interessante, stiamo continuando ad imparare, ma non era la mia giornata oggi. Comunque stiamo continuando a spingere”.

Webber ha attuato una strategia a quattro soste e si è detto convinto che lo stint alle spalle di Lewis Hamilton, molto lento in quella fase, abbia condizionato le sue chances di un risultato migliore: “Penso che Lewis abbia avuto molto presto problemi con il suo set di gomme, mi sarebbe piaciuto fare piu’ giri con il mio quarto set e avere un set in migliori condizioni alla fine per superare i piloti in difficoltà, ma ho perso tempo dietro Lewis quindi non è stato possibile”.

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

5 commenti
  1. luca86

    10 Aprile 2011 at 23:07

    come diceva vettel ieri,questo dimostra che il kers e’fondamentale.dopo la partenza la sua gara era gia andata in malora,pero se ha fatto ancora una sosta in piu forse vuoldire che continuano i problemi di melbourne,comunque oggi non e’colpa sua.i problemi del kers rimandano i veri giudizi su di lui alla cina,che e’simile a sepang,e quindi e’buona per giudicarlo

  2. webberfan

    11 Aprile 2011 at 08:19

    Si è qualificato senza Kers in terza posizione a 0″3 dal compagno che invece aveva il sistema.
    I meccanici sono intervenuti per risistemarlo, inutilmente, dopo le qualifiche. In partenza non lo aveva e gli altri lo hanno superato senza difficoltà. La sua gara era d’attacco.
    E’ vero 4 soste, ma ha rimontato, fatto il giro veloce e lottato per il podio. Peccato che con Heidfeld non funzionava nemmeno l’ala. Alla Red Bull lo boicottano?

  3. Beppe (tifoso RedBull)

    11 Aprile 2011 at 11:50

    Non credo al boicottaggio della Redbull, piuttosto del fatto che Mark provi in prima persona in gara l’affidabilità dei componenti per poi installarli sulla macchina di Vettel.
    Siamo ritornati ai tempi Brabham 1982 quando Patrese provava l’inaffidabile turbo BMW per poi passarlo anche sulla vettura di Piquet.

    Beppe

  4. webberfan

    11 Aprile 2011 at 14:34

    Alla faccia che trattano anche quest’anno i piloti alla stessa maniera!!!!!
    In realtà già lo scorso anno c’erano differenze.

  5. Manuel (tifoso Vettel-RedBull)

    11 Aprile 2011 at 18:51

    Non so, anche a me viene da pensare che penalizzano Webber ma la cosa ha poco senso perchè perdono anche punti nella classifica costruttori arrivando al 4°-5° posto con Mark

    boh

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati