Vettel: “Sono deluso, ma andiamo avanti”

Il pilota della Red Bull tradito dalla power unit

Vettel: “Sono deluso, ma andiamo avanti”

Giornata da dimenticare quella di Sebastian Vettel, che ha concluso la sua gara dopo appena 6 giri, tradito dalla power unit del motore Renault sulla sua Red Bull.
Il campione del mondo in carica, partito in seconda fila alle spalle del compagno di squadra Daniel Ricciardo, è stato autore di un’ottima partenza, ma è bastato poco perché fosse lui ad essere superato a sua volta prima dalla rossa di Raikkonen e successivamente da tutti i piloti dietro di lui.

Subito è stato evidente che sulla sua RB10 ci fosse qualcosa che non andava… Rientrato ai box, i meccanici hanno lavorato qualche secondo per controllare la vettura e lasciarlo quindi ripartire, ma poco dopo il pilota tedesco è stato fatto rientrare ai box per il ritiro definitivo.

“Sono deluso”, ha commentato Vettel. “Avevo fatto una buona partenza e poi improvvisamente abbiamo perso la spinta dal turbo, quindi non avevo potenza e ho dovuto ritirarmi”.
“Il team ha fatto il possibile. Mi sentivo inutile all’interno della vettura quindi ho chiesto cosa potevo fare, ma non c’era nulla di fattibile. Avevamo sistemato alcuni problemi con l’ERS ieri, ma oggi ne sono arrivati altri connessi al turbo. Comunque andiamo avanti e sono certo che presto andrà meglio”.

Nina Stefenelli

Vettel: “Sono deluso, ma andiamo avanti”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Interviste

Lascia un commento

28 commenti
  1. ASOT

    25 maggio 2014 at 19:50

    E intanto Ricciardo finisce negli scarichi Mercedes.

  2. Emanuele

    25 maggio 2014 at 19:56

    Tranquillo seb, vedrai che la fortuna girerà, ora ti sta succedendo di tutto, intanto speriamo che la renault risolva i suoi problemi poi sono sicuro che tornerai li davanti e dimostrerai ancora una volta anche se non ce nè bisogno a mio avviso quanto vali.

    • Francesco

      26 maggio 2014 at 09:47

      …ah, beh, si, certo… qui si tratta di fortuna adesso, non di pilotare una F1!!!!

      che vada o che non vada…

      complimenti…

      allora siamo al punto che veramente la vettura è il 90% del pacchetto: se c’è, bene… se non c’è, non è che puoi far molto con quel misero 10%, se non essere sempre dietro a quelli a cui la “fortuna” li sta accompagnando…

      • Dany_M

        26 maggio 2014 at 16:45

        si che conta il 90% la macchina, forse anche di più.
        Se c’è sempre qualcosa che si rompe o che non funziona bene me lo spieghi come si può competere in una categoria dove il più scarso a guidare sfrutta la vettura al 95% come minimo?

        Infatti quando piove si vedono delle differenze mica da ridere, tipo quel secondo pieno che Vettel ha rifilato a Ricciardo in Malesia.

        Ma tra voi tifosi da Bar e gli asini di giornalisti bisogna per forza tirare fuori la storia della crisi del 4 volte campione del mondo e cavolate varie!
        Senza problemi a Barcellona sul podio ci sarebbe stato Vettel.
        Senza problemi a Montecarlo pure…
        Tutto il resto serve solo a fare titoli per vendere i giornali!

      • AndreBCF1997

        28 maggio 2014 at 14:25

        @Dany_M : In Malesia Vettel diede un bel distacco in qualifica a Ricciardo, è vero, ma in Cina, che pioveva, fu Ricciardo a dare un bel distacco a Vettel. Come la mettiamo?

  3. reaper

    25 maggio 2014 at 20:40

    la maledizione di Webber……..

  4. ale

    25 maggio 2014 at 20:54

    e’ tutta una messa in scena, tutto pianificato nei minimi dettagli

    • eiskalt

      25 maggio 2014 at 23:28

      secondo me hai ragione …. sissa che riciardo e l`erede di vettel nei prossimi anni e che vettel passera alla ferrari … quindi la strategia RB continua 😆

  5. ILLINOISF1

    25 maggio 2014 at 21:07

    Che quest’anno ci sarebbero stato problemi sulle rb sinceramente un po si aspettava, ma non capisco il perche succede tutto a Vettel e a Riccardo scorre tutto liscio.
    Insomma in ogni gara compreso le qualifiche e i test ci sono problemi tecnici… troppi per attribuire tutto e solo alla sfortuna.

    • Federico Barone

      25 maggio 2014 at 22:06

      Bisognerebbe analizzare tutti i problemi di Vettel: se i guasti sono simili, o gli stessi, oppure a componenti strettamente collegate fra loro, si potrebbe ipotizzare anche un errato utilizzo di esse, magari anche dovuto al modo di guidare, di utilizzare acceleratore, freni, la parte relativa alla PU, da parte di Vettel.

      Non saprei. Magari è proprio solo sfortuna (la maledizione di Webber, come scrive qualcuno più sopra…). Impossibile dirlo, da fuori.

    • Emanuele

      25 maggio 2014 at 22:54

      C’è chi sostiene che ricciardo ha diciamo un occhio di riguardo nel team e più attenzioni di vettel perchè lui è il primo pilota uscito dalla red bull accademy e per la red bull rappresenta il futuro, io non ci credo tanto e penso che sia solo sfortuna quella di vettel, c’è anche da dire che negli anni passati ne ha avuta pochissimo quindi ora tutto si sta compensando 🙂
      I problemi sono cmq sempre legati alla pu renault che anche oggi ha creato problemi a molti non solo red bull, è a ricciardo che proprio non succede nulla, ma già dai test invernali era riuscito a girare molto di più che vettel.
      Forse hanno ragione quelli che sostengono che a pensare male si fa peccato ma spesso ci si azzecca 🙂

      • ale

        26 maggio 2014 at 00:57

        no

      • ale

        26 maggio 2014 at 01:00

        mi è partito il messaggio prima di finire…

        volevo dire che se pensi con una logica da burattinaio e in termini di puro business e al fatto che ci sono persone alle quali dello sport non frega manco una mazza tutto torna…e sono anche convinto che a Vettel abbiano chiesto di accettare questo GIOCO

      • ale

        26 maggio 2014 at 01:01

        ah..e non scordiamoci che anche sulla F1 ci scommettono soldoni a tutti i GP….

      • Francesco

        26 maggio 2014 at 09:52

        ahhhhhhh…. e siete pure “convinti” che a Vettel abbiano chiesto di accettare questo GIOCO…

        maddddai, invece Webber il giochetto lo aveva accettato per una sua missione umanitaria…

      • ale

        26 maggio 2014 at 11:56

        ah…e te come sei convinto di quello che dici?

      • Dany_M

        26 maggio 2014 at 16:48

        @ale

        e secondo te un 4 volte campione del mondo dovrebbe accettaere una roba del genere senza mandare tutti a quel paese e cambiare casacca?
        Dimmi cosa ti fumi che voglio provare pure io

      • ale

        26 maggio 2014 at 19:27

        per soldi si (amgari anche tanti), non capisco cosa ci trovi di così strano nel pensare una messa in scena per pilotare i risultati…no ma dimmi te chi può impedire che ciò avvenga?

  6. Aanto

    25 maggio 2014 at 23:56

    …è chiaro ormai…gli hanno rifilato la macchina di Webber!

  7. Francesco

    26 maggio 2014 at 08:59

    non ho capito: ma flottel non era il super campione mega galattico che vinceva solo grazie alle sue enormi capacità e che quindi la vettura non era la causa dei suoi quattro mondiali fasulli??? adesso è la sfortuna che lo fa finire dietro al grande Daniel Ricciardo??? la vettura di Webber??? la maledizione di Webber??? …magari è più semplicemente un pilota mediocre che ha vinto quattro mondiali di fila solo grazie alla vettura che aveva sotto il cul@: Mercedes/Lewis e nico recchia “docet”!!!

  8. Walter76

    26 maggio 2014 at 09:48

    Puntano su Ricciardo puntano su Ricciardo………
    Ma come?
    Vettel e’ il 4 volte campione mega galattico intoccabile che recupera dal fondo anche 2 volte se vuole e ora puntano sul “pizzaiolo australiano” temendo che Sebastian cambi team??
    Se continuano così lo cambia sul serio!

  9. Stonami77

    26 maggio 2014 at 10:39

    Aspetta di arrivare in Ferrari ….

  10. wlf

    26 maggio 2014 at 14:52

    E’ la renault che ha fatto un motore cessoso. Vettel ha fatto il possibile per 5 giri, cioè quando il turbo andava, che poteva fare di più?

    • Dany_M

      26 maggio 2014 at 16:53

      Io sono seriamente convinto che se non ci fossero regole così restrittive gli avrebbero cambiato qualche pezzo della PU dopo le qualifiche.
      Perchè anche nel suo giro cronometrato aveva l’ERS che faceva storie.

      E’ un po assurdo che con tutto quello che hanno cambiato a livello di parti meccaniche e elettriche non abbiano concesso dei margini di sostituzione più ampi.
      Alla fine non è ne colpa di Vettel ne di RedBull se la PU Renault fa tutti sti capricci.
      A breve poi rischierà penalità in griglia a causa del superamento del numero massimo di alcune componenti durante la stagione.
      Per me siamo alla follia, è il cambio regolamentare più grosso della storia della F1, li hanno fatti provare pochissimo prima del campionato e ora ci saranno alcuni piloti che verranno massacrati dalle penalità causa affidabilità scarsa, come se non bastasse doversi ritirare in gara!

  11. panis96

    26 maggio 2014 at 17:43

    Ragazzi…bisogna proprio dire che Ricciardo dispone di un…culo MOSTRUOSO. Tutti i piloti Renault ieri hanno avuto problemi, chi più chi meno. Dall’inizio dell’anno ai piloti Toro Rosso, Caterham, Lotus e…Vettel ne succedono di tutti i colori (Maldonado con quello che paga sta per avere un esaurimento nervoso)e il Daniel…niente di niente:La sua PU gira come un orologio sia in prova che in gara.E questo SEMPRE…dall’inizio dell’anno. Se non è culo questo…ditemi cos’è.

    • panis96

      26 maggio 2014 at 17:54

      Anche il povero Raikkonen è stato colpito dal CULO di Ricciardo. Proprio mentre stava riscattando con una bellissima gara ( e che partenza) un opaco inizio di stagione…si è trovato con il Dentone alle spalle e voilà…si affloscia un pneumatico.
      Penso che tutti si toccheranno gli zebedei quando vedono Australian Sun negli specchietti. La s.iga inesorabile si abbatte.Ad Hamilton addirittura è entrato pulviscolo nell’occhio nonostante la visiera. Roba che nemmeno Nuvolari negli anni 40…Si è salvato perchè mancavano pochi giri.

      • panis96

        26 maggio 2014 at 18:01

        Vettel sarà costretto a lasciare la Red Bull! Contro il culo di Ricciardo non c’è classe che tenga.La s.iga inesorabile si abbatterà sempre più e lui farà la figura del pollo allo spiedo mentre Mentadent rifulgerà come il nuovo astro nascente dell’automobilmo PUnitizzato (senza trombone allo scarico). Le preghiere esoteriche degli aborigeni lo proteggono. Contro di esse nulla possono i 4 TITULI vinti da Michael 2 di Germania.

  12. ale

    26 maggio 2014 at 19:28

    è tutta una farsaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati