Todt: “Ecclestone troppo critico verso la F1”

Per il boss della FIA le gare dovrebbero iniziare alle 18

Todt: “Ecclestone troppo critico verso la F1”

Stanco delle continue lamentele in pubblico a proposito della F1 2.0 Jean Todt ha redarguito pure il Supremo Ecclestone.

“Quello che ha saputo costruire Bernie negli ultimi trent’anni è davvero degno di nota, ben strutturato e professionale, per cui merita tutta la mia ammirazione – la dichiarazione del Presidente FIA ad Autosport – Tuttavia dovrebbe essere un po’ più positivo nei confronti del prodotto che vende e soprattutto in caso di proposte o critiche sarebbe meglio le avanzasse nelle sedi opportune piuttosto che tramite i media”.

Quindi l’ex rallista francese ha voluto ritornare su un argomento che fu tanto caro a Luca di Montezemolo, quello dell’orario delle gare. “A mio parere è sbagliato correre alle 13 o alle 14 durante i mesi esitivi. Personalmente preferirei spostare l’inizio alle 18 così da permettere alla gente che ha passato la giornata in spiaggia di potersi godere le corse tranquillamente”.

Chiara Rainis

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

5 commenti
  1. albo94

    29 Giugno 2015 at 18:06

    “Sposterei l’inizio alle 18 ..”

    Questo è un altro modo molto furbo di evitare di affrontare i problemi con serietà, cercando soluzioni banali o totalmente inutili.
    Ricordo che negli anni d’oro la f1 faceva il quadruplo degli ascolti attuali anche alle 14.

  2. grippato

    29 Giugno 2015 at 18:08

    A quell’ora si muore in spiaggia.
    Il primo bar lì vicino che trasmette la F1 è il mio, altrochè.
    E penso di non essere l’unico, da quel che vedo.

  3. kimi-kimino

    29 Giugno 2015 at 18:13

    se dovessero iniziare alle 18 con la differita rai inizierebbero alle 23…

    • nonhounnickname

      29 Giugno 2015 at 20:32

      Questo non è un problema di Todt, ma della Rai.
      Scommetto che una buona parte di coloro che si lamentano delle differite Rai non pagano il canone…

  4. kimi-kimino

    29 Giugno 2015 at 20:47

    Da cittadino ligio alle proprie responsabilità tributarie pago il canone Rai da sempre. Tuttavia trovo deplorevoli alcuni programmi che la Rai mette in onda stile spazzatura pagando fior di milioni gli pseudo conduttori e conduttrici che faticano ad articolare in maniera corretta un pensiero. Per fortuna che esiste il telecomando, strumento di democrazia, che permette di scegliere in piena libertà ciò che si vuole vedere.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati