Red Bull: Ricciardo penalizzato di dieci posizioni in griglia per il Gran Premio del Bahrain

Un gran premio sfortunato a Sepang per l'australiano

Red Bull: Ricciardo penalizzato di dieci posizioni in griglia per il Gran Premio del Bahrain

Daniel Ricciardo è stato penalizzato di 10 posizioni in griglia per il prossimo Gran Premio del Bahrain, come sanzione per essere uscito dalla pitlane in condizioni non sicure nel GP di Malesia.

Anche se ha ricevuto 10 secondi di stop & go durante la gara, il pilota della Red Bull è stato sanzionato anche per la prossima gara.

L’australiano era in quarta posizione, quando è ripartito dopo un pit stop prima che la ruota anteriore sinistra fosse avvitata correttamente.

Ricciardo ha parcheggiato nella pitlane, non appena ha visto il problema ed è stato poi riportato dai suoi meccanici nei pressi del box del team.

Ripartito dopo quasi un giro di ritardo, successivamente ha subito la rottura dell’ala anteriore e una foratura, ed è stato ritirato prima del traguardo.

I commissari del GP della Malesia hanno stabilito che la Red Bull ha violato l’articolo 23.12c delle regole della Formula 1: “rilasciando una macchina in condizioni di non sicurezza durante la gara.”

“Credo che tutti pensavano che le gomme erano ok,” ha detto. “Appena sono ripartito ho potuto sentire qualcosa che non andava alla ruota anteriore sinistra.”

Il suo team Red Bull è stato anche convocato per spiegare perché un meccanico non indossava la protezione alla testa durante un pitstop.

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

22 commenti
  1. Venom

    30 Marzo 2014 at 13:49

    Come al solito, capitano al secondo pilota.

    Reo di aver sorpassato il pampino alla partenza.

    Col tempo capirà che queste cose non si possono
    fare.

    È una gara, mica una gita domenicale.

    • enzo477

      30 Marzo 2014 at 18:09

      Noto che anche il nostro grande Leo parla di ‘sfiga’ con riferimento a Ricciardo. Ora, premesso che io per natura non credo alle coincidenze, a me sembra troppo strano e, per il calcolo delle probabilità, addirittura impossibile che da 5-6 anni a questa parte la ‘sfiga’ colpisce solo ed unicamente il secondo pilota della RedBull. A prescindere da qualsiasi illazione su scorrettezze sportive o altro.

    • Dany_M

      30 Marzo 2014 at 18:53

      Te hai problemi seri, fatti vedere da uno bravo.
      Ti ricordo che 2 settimane fa la RedBull rotta era quella di Vettel

      • enzo477

        31 Marzo 2014 at 12:31

        Sui problemi che ciascuno di noi può avere il tuo apprezzamento è illuminante.
        Sulla memoria io ricordo a te che Vettel la volta scorsa non ha fatto punti e non ha versato una lacrima di sudore. Ricciardo non ha fatto punti dopo essersi fatto il c….o.
        Chi è stato più sfigato ?

  2. Kimi_FS

    30 Marzo 2014 at 13:51

    Noi scherzavamo quando dicevamo che le sfighe di Webber passeranno a Ricciardo, ma a quanto pare sembra vero ahaha

  3. cpJack

    30 Marzo 2014 at 14:05

    lol mi sa che ce’ lo zampino del crucco 😀

  4. Emanuele

    30 Marzo 2014 at 14:09

    Si ma che esagerati, ha fatto 20 mt e si è fermato, ha perso già lui un giro, poi gli hanno dato 10 sec di penalità e ora anche 10 posizioni alla prossima gara?
    Mi sembra decisamente troppo anche perchè quello che ci smena di più è il pilota che non ha praticamente colpe.
    Ora mi chiedo se uno provoca un incidente con una manovra pericolosa cosa gli fanno? Lo squalificano per 2 o 3 gare?
    Uno scandalo veramente

    • Ric

      30 Marzo 2014 at 15:34

      Evidentemente è uno che da fastidio e non credo al suo compagno.
      Magnussen 5″, Ricciardo massacrato già dalla sfortuna, punito duramente durante il GP ed ora anche 10 (10!!!) posizioni il prossimo GP?
      Meglio (per qualche Team) levarselo di torno.
      Inoltre, visto che il regolamento ha 3000 articoli per un errore dei meccanici potevano prevedere una punizione da infliggere al team piuttosto che al pilota.

  5. Pedro33

    30 Marzo 2014 at 14:23

    ma stiamo scherzando ma perche’ cosa ha fatto ??????? 10 posizioni ma questi sono impazziti stanno demolendo la F1…… questi errori ci stanno fa parte del gioco ma perche’ penalizzarli brutti merxosi e a parte che e’ stato un gp noioso skifoso al 30giro ho spento tutto e sono tornato a dormire…. uno scandalo giravano quasi 10 secondi piu’ enti di anni fa’ si vedeva a occhio e poi velocita’di punta 306km solo la mercedes a quasi 12000 giri motori il mio gokart con kz10b ne fa’ 16000….e che dire del sound un rumore insopportabile odioso e’ finita…..

  6. frosco

    30 Marzo 2014 at 16:20

    Questa FIA non ci sta con la testa… Questa non è sfortuna ragazzi, stanno superando davvero ogni limite. Fosse però successo a un pilota blasonato mi sa che avrebbero lasciato perdere… Poveri giovani d’oggi… Prima Bottas, poi Magnussen e Ricciardo.. Che tristezza…

  7. Dany_M

    30 Marzo 2014 at 18:52

    Io lo dico da tempo che sono assurdi perchè se sbaglia la squadra non è giusto penalizzare il pilota!
    Ogni domenica però ci deliziano con questa roba qui, assurda per tutti a partire dagli spettatori.
    La FIA si deve vergognare!

  8. Bubu

    30 Marzo 2014 at 19:10

    E voi pagate anche Sky per vedere queste cazzate…….bravi, proprio bravi……

  9. Sbrillo

    30 Marzo 2014 at 19:16

    premetto che la penalizzazione di 10 posizioni è assolutamente ingiusta ma credo che la FIA abbia aumentato le sanzioni per gli unsafe release anche in relazione a quanto successo con webber in ungheria mi pare(?) dove poteva succedere qualcosa di più grave.. non dimentichiamo che una gomma con cerchione pesa molto, poi se viene “lanciata” da una macchina in corsa…

    quindi la FIA ha le sue ragioni a penalizzare così i team ma a mio avviso 10 posizioni sono troppe

    • mattia

      30 Marzo 2014 at 21:06

      Ma stai scherzando vero???
      Ricciardo andrebbe squalificato per (almeno)
      2 gare!!

      La RB ha fatto una manovra killer, pericolosissima.
      Hanno attentato alla sicurezza della pitlane.
      Punizione esemplare e sacrosante!
      Brava FIA!!!

      • Dany_M

        31 Marzo 2014 at 10:45

        Iniziamo a mettere le cose in chiaro:
        RICCIARDO NON HA COLPE SU QUESTO EPISODIO! Anzi ha il merito di essersi accorto del problema fermandosi subito!
        La colpa la ha il meccanico che doveva serrare il pneumatico e che purtroppo ha alzato la mano sensa essere sicuro di aver terminato. Il meccanico fa parte della squadra quindi è la squadra che va penalizzata.

        Poi non capisco come mai con tutte le diavolerie elettroniche che hanno messo su ste monoposto come mai non si riesca a fare un sistema che impedisce il funzionamento del pedale del gase se tutte e 4 le ruote non sono fissate correttamente ai mozzi!

      • Dany_M

        31 Marzo 2014 at 10:47

        Vi do anche un’altra idea:
        Perchè non si decide un tempo minimo per le soste, per esempio 5 secondi, per evitare che i meccanici debbano fare a gara a chi cambia le ruote prima con l’alto rischio che qualcosa vada storto?
        Questa si chiama SICUREZZA e in pit lane è molto molto importante vista la vicinanza tra persone e monoposto!

  10. maxxi60

    30 Marzo 2014 at 19:26

    Questi sono fuori di testa, cosa c’entra Ricciardo casomai dovevano punire il team con una mulata, regolamenti sia sportivi che tecnici assurdi , forsa l’anno prossimo saranno obbligatorie le frecce e i sorpassi solo a sinistra.

    • mattia

      30 Marzo 2014 at 21:10

      No, no, è giusto così!!
      Non si mai abbastanza per la sicurezza dei piloti…
      L’anno prossimo il box del pilota che sta per tentare un sorpasso dovrà comunicarlo con almeno un giro di anticipo al box della vettura che lo precede.

      Soltanto in caso di nulla osta della Direzione gara, si potrà procedere al tentativo di sorpasso, evitando qualsiasi contatto con le gomme o appendici aerodinamiche delle vetture.

      Questo per la sicurezza dei piloti, ovviamente!
      😉

  11. Angelus

    30 Marzo 2014 at 19:33

    Il problema è dell’articolo che non spiega bene. La penalità in griglia è stata inflitta solo perché ricciardo non ha scontato lo stop and go di 5 secondi in quanto non aveva più motivo di fermarsi. Praticamente non potendolo più sanzionare in questo gp l’hanno fatto per il prossimo.

    • mattia

      30 Marzo 2014 at 21:03

      @ Angelus

      E’ parso subito evidente a tutti che l'”unsafe release” di Ricciardo abbia favorito l’australiano mettendo a rischio la sicurezza degli uomini ai box.
      Quanti feriti o contusi ha provocato quella manovra disgraziata…
      Tutto un andirivieni di medici e ambulanze per la pitlane!!

      RedBull veramente imbarazzante.
      Punizione giusta, anzi troppo blanda!!
      Bene così!!
      Brava FIA!!!
      Chi sbaglia DEVE PAGARE, sempre!!!
      😉

  12. mattia

    30 Marzo 2014 at 20:59

    Come sarebbe?
    Soltanto 10 posizioni indietro in griglia??
    Ricciardo andava squalificato per almeno 2 gare
    Incredibile!!

    Mi meraviglio della FIA, allora è proprio vero che per qualcuno c’è sempre un occhio di riguardo eh!!??

    Potere dei denari della TruffBull…
    😉

  13. giancarlo

    31 Marzo 2014 at 00:11

    E’ diventata una F1 di merda!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    e’ meglio vedere un bel torneo di bocce..
    Addio branco di buffoni della FIA
    Da oggi abbandono queto sport andate veramente affanculoooooooooo !

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati