Qui Barcellona – Faccia a faccia con Valtteri Bottas

Intervista al pilota Finlandese della Williams, al quale abbiamo posto anche alcune delle domande arrivate dai lettori

Qui Barcellona – Faccia a faccia con Valtteri Bottas

BARCELLONA – Nel giovedì lungo weekend di gara catalano, arriviamo puntuali al primo appuntamento di giornata: Kelly, una delle addette stampa del team Williams, ci accoglie nel motorhome marchiato Martini e, dopo i convenevoli di rito, ci fa accomodare in attesa dell’arrivo di Valtteri Bottas

In pochi istanti il Finlandese è al nostro tavolo: Valtteri appare molto rilassato, è quindi d’obbligo chiedere il motivo per il quale non pare trasparire alcun tipo di tensione sul viso del pilota – che seppur Finlandese, è spesso lontano anni luce dall’apparente apatia del connazionale Kimi Raikkonen – partendo a gamba tesa sulle aspettative per il GP, su una pista impegnativa per vettura e pilota come quella di Barcellona.

ADM: “Valtteri, che aspettative avete per il vostro ritorno sul tracciato spagnolo?

VB: “Direi buone! Come hai detto tu, torniamo qui dopo i test di marzo, durante i quali la vettura, seppur un po’ acerba sotto alcuni punti di vista, si è ben comportata, mostrando progressi su alcuni aspetti critici della scorsa stagione. Non saprei fare una previsione ora, ma il nostro obbiettivo è stare vicini alle Ferrari come abbiamo mostrato di poter fare a Sochi, con un occhio attento alla strategia per sfruttare al meglio le gomme, visto che nel weekend Pirelli porterà la mescola Hard, sulla quale abbiamo girato poco quest’anno.”

 

ADM: “Hai parlato di gomme: nella scorsa stagione la Williams ha mostrato di soffrire nella gestione dei pneumatici, in alcuni tracciati più di altri. Come valuti il lavoro degli ingegneri sotto questo aspetto? In molti hanno criticato la sospensione anteriore dello scorso anno, causa, secondo loro, delle difficoltà della vostra monoposto sui tratti lenti.”

VB: “Si è vero, lo scorso anno abbiamo avuto dei problemi in quell’area. Quest’anno gli ingegneri hanno fatto un buon lavoro ed i progressi ci sono stati. Vedremo se saranno sufficienti.”

 

Domanda di ApoLuke72: “ad inizio anno la Williams pensava di raggiungere la Ferrari, invece sembra essersi allontanata. Credi ancora nell’aggancio e magari in una vittoria quest’anno?”

VB: “La vittoria al momento è difficile – dice sorridendo – ma stiamo lavorando duro per migliorare la vettura in ogni settore. Credo che potremo ambire a lottare con la Ferrari per un podio in alcune gare, magari anche qui a Barcellona. Lo scorso anno abbiamo avuto buone occasioni, come a Silverstone, ma purtroppo non siamo riusciti a concretizzarle. Quest’anno dovremo essere più bravi per fare meglio”

ADM: “Forse la colpa del disastro di Silverstone però è stata più della strategia che delle prestazioni della vettura…”

VB: “Si – sorridendo di nuovo – forse si…”

 

ADM: “Cambiando argomento, come valuti l’ingresso del team Haas in F1? Con la loro politica di assemblatori, hanno rivoluzionato l’approccio delle nuove squadre. Negli anni passati le varie Manor, Caterham, HRT, hanno deciso di provvedere autonomamente a buona parte della vettura, acquistando il solo propulsore, mentre Haas ha stretto una stretta e profonda collaborazione con Ferrari, sia dal punto di vista di fornitura dell’intero PowerTrain che per lo sviluppo del telaio, svolto in collaborazione con Dallara nella galleria del vento di Maranello. Gli ottimi risultati di questo inizio stagione ha attirato su di loro molte critiche, anche dall’interno del team Williams, forse l’ultimo vero storico “garagista” della F1.

VB:”Credo abbiano fatto un buon lavoro; se la FIA ha approvato il loro metodo evidentemente rispetta il regolamento, quindi nessuna critica può essere mossa“

ADM: “E’ stato semplicemente un modo intelligente di entrare in Formula 1?”

VB: “Si, possiamo dire così”.

 

ADM: “Che aspettative avete per le qualifiche? Sarà importante partire più avanti possibile per evitare problemi al via e poter puntare in alto. Una seconda fila Sabato ed una lotta per il podio Domenica, sono obbiettivi realistici per voi?

VB: “La seconda fila, viste le precedenti qualifiche di quest’anno, sì, è alla portata. Per il podio ovviamente faremo del nostro meglio, ma è già più complicato.”

 

ADM: “Chiudiamo con una domanda di mercato: nelle ultime due stagioni sei stato indicato come successore del tuo connazionale Kimi Raikkonen in Ferrari ed inoltre (Domanda di scapgymmi): ci sono voci di un possibile ritorno in Williams di Button: cosa puoi dirci al riguardo?”

VB: “E’ molto presto per parlare di queste cose: siamo solo alla quinta gara di un Mondiale molto lungo”

 

ADM: “Vero, ma come si dice: “A Montecarlo si stringono le mani ed a Monza si firmano i contratti”, giusto? Quindi non è poi così presto”

VB: “Si, hai ragione – questa volta il sorriso è accompagnato ad un’occhiata all’addetta stampa dietro di lui – ma è troppo presto per parlare della prossima stagione, abbiamo un lungo campionato davanti.

 

 

Ringraziamo Valtteri Bottas ed il Team Williams per la disponibilità

 

Alessio De Marco

 

Qui Barcellona – Faccia a faccia con Valtteri Bottas
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati